Un oscuro passato quello del presunto assassino di Fedeli: negli USA già condannato quando ancora minore

Resta un passato di luci e ombre quello di Michael Aaron Pang, il presunto omicida di Norveo Fedeli, il commerciante brutalmente assassinato all'interno del suo negozio

737
fedeli
Michael Pang "catturato" da una telecamera

Resta un passato di luci e ombre quello di Michael Aaron Pang, il presunto omicida di Norveo Fedeli, il commerciante brutalmente assassinato all’interno del suo negozio.

Mentre si attende l’indomani mattina per scoprire la prima versione dell’accusato – che fino ad ora si è avvalso della facoltà di non rispondere – i media americani svelano qualcosa del passato del ventiduenne.

All’età di soli 17 anni, il giovane originario del Sud Corea, ma con cittadinanza dello Stato del Kansas, era stato condannato a 9 mesi di libertà vigilata (poi ridotti a 7) per possesso e consumo di alcoolici da parte di minore.

La sua storia non è quindi totalmente incensurata, come alcuni presupponevano, ma molto deve ancora essere svelato a riguardo dell’omicidio. Tra tutti anche il rapporto con la sua coinquilina, una giovane tedesca che al momento sarebbe ancora troppo scossa per riuscire a commentare la violenza inaudita mossa dall’americano.

Nel frattempo, Pang resta in isolamento a Mammaggialla, accusato di omicidio volontario e rapina.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui