Un sabato sera al centro di Viterbo

401

FOTO RISALENTE A PRIMA DELLA PANDEMIA ED ESCLUSIVAMENTE RAPPRESENTATIVA DELLA MOVIDA VITERBESE

Viterbo- Piazza del Comune, all’una di notte, sembra un grande parcheggio.

Le auto tuttavia non deturpano l’allegria, la spensieratezza e la voglia d’estate dei giovani, che, dopo i mesi di chiusura dovuti al lungo lockdown, hanno il desiderio e la voglia di stare insieme, di vivere la città, di socializzare.

Gli eccessi certamente non mancano e talvolta portano a gravi conseguenze.

Molto presenziato dalle Forze dell’Ordine, il centro storico è animato fino alle prime ore dell’alba.

Mancano ancora iniziative culturali e musicali di coinvolgimento collettivo, ma ai giovani basta una buona compagnia per trascorrere i loro fine settimana fra i tavolini all’aperto dei locali, le passeggiate a San Pellegrino, le soste nell’incantevole piazza del Gesù, a piazza delle Erbe, lungo il Corso Italia.

Mentre durante il giorno il centro non è così animato, di notte sembra svegliarsi e prendere vita.

Aspettando le proposte del Comune, che organizzerà di nuovo nelle piazze e all’aperto iniziative e attività culturali, i giovani passano i loro fine settimana di giugno così, fra una birra, una pizza, un gelato e due chiacchiere con gli amici.

La movida è tornata, nonostante il monito all’attenzione alle norme di distanziamento, a essere più o meno quella di prima del Covid-19.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui