Ballottaggio domenica e lunedì dopo il raro pareggio ottenuto da Piergentili e Battisti

Un solo voto in più, è l’obiettivo dei due candidati a sindaco di Corchiano

186

Ricomincio da 1141. Parafrasando il titolo di un famosissimo film del 1981 con il grande Massimo Troisi, musiche di Pino Daniele, i due contendenti alla fascia tricolore di Corchiano sono ripartiti per un inatteso prosieguo di campagna elettorale proprio da quei 1141 voti che i concittadini, salomonicamente, hanno assegnato sia a Gianfranco Piergentili che a Bengasi Battisti. Un pareggio che ha il sapore di un’impresa più unica che rara.

Ora l’impresa la devono compiere i due candidati che, diversamente da quanto accaduto in precedenza, stanno portando avanti una campagna elettorale meno cruenta.

Gianfranco Piergentili

Forse per convincere quei circa 500 aventi diritto che non si sono recati alle urne al ‘primo turno’ o almeno quelli che, pur essendo andati ai seggi, hanno consegnato la scheda in bianco o l’hanno resa nulla: 38 preferenze andate perse che avrebbero potuto fare la differenza.

Il ballottaggio è sempre un’incognita in termini di affluenza, solitamente più bassa, ma per Piergentili e Battisti l’importante è incassare almeno un voto in più rispetto all’altro.

 

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui