Una comitiva di ragazzi italiani bloccata a Malta per Covid

224

Il viaggio a Malta di una comitiva di 70 studenti italiani, dopo la maturità, si trasforma in un incubo.

Sembra che le autorità maltesi abbiano deciso di non far partire per il rientro gli studenti dopo la scoperta di 21 positivi tra loro.

Le comitive di ragazzi italiani ed europei che da una settimana sono tornate a Malta, hanno movimentato le strade, ma anche fatto riesplodere i contagi nel Paese col più alto tasso al mondo di residenti completamente vaccinati. Il 90% dei 252 casi attualmente attivi (di cui soli tre ricoverati) riguarda – sottolineano le autorità – giovani stranieri entrati nel paese con un test molecolare negativo. Molti per partecipare ai corsi di lingua nell’arcipelago.

Come si temeva prima dell’estate, le vacanze e i viaggi internazionali stanno contribuendo a una ripresa del contagio.

Sono principalmente i giovani a essere colpiti.

I ragazzi sono rimasti bloccati sull’isola. Gli studenti
risultati negativi, fanno sapere le autorità maltesi, al momento si trovano in hotel “Covid” presso Qawra: sono stati trasferiti per passare un periodo di quarantena che si dovrebbe concludere il prossimo 22 luglio.

Tommaso Minervini, sindaco di Molfetta, ha espresso “forte preoccupazione” e ha inviato una lettera a Luigi Di Maio e al presidente della Regione Puglia, Michele Emiliano. L’obiettivo è sollecitare il rimpatrio degli studenti «risultati negativi al tampone e far svolgere il periodo di quarantena nei propri comuni di residenza».

Tra i circa 70 ragazzi, ai quali le autorità maltesi non consentono per ora il rientro in patria nonostante siano risultati negativi al tampone, ci sarebbero numerosi minori pugliesi, uno di Molfetta.

È intervenuto anche Giovanni Toti dopo aver appreso che anche otto studenti di Imperia sono rimasti bloccati a Malta: il presidente della Regione Liguria ha telefonato al ministro Di Maio per chiedere di verificare l’accaduto.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui