Una domenica di festa ieri a Viterbo in attesa dell’8 dicembre

176

Viterbo – Si respira già aria di festa a Viterbo. Da Città dei Papi a Città di Babbo Natale il passo è breve. Pieno ieri il Villaggio di Natale, con tutte le sue meraviglie.
Per gli amanti della tradizione, imperdibile la visita alla casa -fabbrica di Babbo Natale, nello storico Palazzo degli Alessandri, a piazza San Pellegrino e alle poste, in piazza Scacciaricci, in cui è possibile spedire la letterina a Santa Claus, dopo averlo incontrato di persona. La Befana ha dispensato consigli mentre confezionava calze ricche di dolci, in attesa della sua festa.

Davvero suggestivo e caratteristico il presepe allestito sotto il Palazzo Papale. I numerosi turisti in visita sono rimasti affascinati da tanta bellezza e cura dei particolari.
Aperto anche il tradizionale mercatino del Sacrario.

Abbastanza affollati i negozi al centro per i primi regali di Natale anche se molte persone sono costrette ad attendere l’arrivo delle tredicesime per gli acquisti. Dopo un black friday non entusiasmante, si spera in una ripresa a Natale. Parcheggi al completo sia a piazza dei Caduti che a Valle Faul.

Intorno alle 18,30 una prova luci suggestiva a piazza del Teatro – dove vige il divieto di sosta per le feste natalizie – ha colto tutti di sorpresa: la cometa ha improvvisamente cominciato a risplendere e ad essere immortalata dai presenti.

Anche Piazza del Comune è un incanto, con la pista di pattinaggio quasi pronta e il bosco ghiacciato che comincia a rallegrare e ad attrarre i passanti, in attesa dell’accensione che avverrà il prossimo 8 dicembre, festa dell’Immacolata, come da tradizione.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui