Una giornata di arte, natura e sport per l’inaugurazione della “Valle delle Presenze” a Bassano in Teverina

Lo spazio era abbandonato da anni – Il comune lo ha recentemente recuperato e restituito alla comunità grazie alla vittoria di un bando regionale

125

E’ una giornata all’insegna della natura, dell’arte, dello sport e della storia. E soprattutto, un’occasione per riscoprire il profondo e antico legame che da sempre unisce tutte queste attività.

Oggi 10 ottobre si terrà a Bassano in Teverina l’inaugurazione della “Valle delle Presenze”, un vasto spazio situato ai piedi dell’antico borgo di Bassano in Teverina. L’area, a lungo abbandonata, è stata recentemente recuperata e restituita alla comunità grazie al lungo e ambizioso progetto di rivalutazione territoriale che l’amministrazione comunale bassanese, guidata dal sindaco Alessandro Romoli, sta portando avanti fin dal primo giorno in cui si è insediata.

La giornata di oggi 10 ottobre rientra nel progetto “Viaggio tra Storia, Arte e Natura nella Valle delle Presenze”. L’obiettivo dell’evento è quello di promuovere il territorio e le varie associazioni artistiche e sportive locali, con la piena consapevolezza che solo mettendo in relazione queste due importanti risorse si può favorire una comunità attiva e in crescita.

L’appuntamento era previsto alle ore 10 per i saluti istituzionali e la presentazione del progetto “Valle delle presenze”. Alla 10.30 c’è stata una dimostrazione di Pilates-Yoga e una dimostrazione di Kick Boxing. Dalle 11.20 alle 12 una visita guidata all’installazione permanente delle opere d’arte e sculture presenti nella Valle delle Presenze. E’ poi la volta di una dimostrazione di circuiti funzionali e subito dopo di capoeira. A concludere la giornata, un evento multisport, previsto dalle 12.40 alle 13, con un intervento degli stessi allenatori.

Le dimostrazioni sportive saranno realizzate dall’associazione bassanese “Seven Life Fitness” di Settimio Starna, che da tempo organizza sul territorio diverse attività e corsi sportivi. L’installazione permanente delle opere d’arte sarà invece curata dall’associazione culturale “Sculture in Campo” di Lucilla Catania. Durante l’evento saranno infatti presentate le opere degli artisti vincitori del bando “Call for artists 2020”, promosso a livello nazionale dalla stessa associazione. A vincerlo sono stati Simone Cametti, Gisella Chaudry, Daniela Palluello e Davide Tagliabue. Alla Valle delle Presenze sarà possibile osservare i loro lavori.

L’evento consisterà dunque in un inedito modo di unire arte, cura del corpo e natura. Ma lo scopo finale dell’iniziativa va ben oltre la giornata di oggi 10 ottobre. L’amministrazione comunale restituisce infatti alla popolazione una vasta area di territorio fino ad oggi completamente abbandonata. La Valle delle Presenza ospiterà permanentemente degli attrezzi sportivi per chi intenderà fare attività motoria all’aperto e un barbecue per chi vorrà invece organizzare una giornata in compagnia. Uno spazio recuperato e restituito, a libero uso dei bassanesi e di chi deciderà di venire a visitare il paese.

Fondamentale in questo progetto è il ruolo delle associazioni locali, vero motore di una comunità viva e attiva. L’evento di oggi, realizzato grazie alla loro collaborazione con il comune, non può dunque prescindere da un’importante considerazione: i cittadini che si organizzano per condividere passioni e attività possono diventare un volano per il miglioramento della salute e del benessere collettivo, ma anche un elemento di valorizzazione del territorio e persino di attrazione turistica.

Il progetto “Viaggio tra Storia, Arte e Natura nella Valle delle Presenze”, nel quale l’evento di oggi si inserisce, è stato realizzato grazie a un bando del 2019 della regione Lazio finalizzato a creare un itinerario che coniugasse arte e natura con le antiche presenze protostoriche ed etrusche del territorio. Il comune di Bassano in Teverina vi ha partecipato, vincendolo, presentando il progetto della Valle delle Presenza. Quello che però allora era semplicemente una proposta su carta, nel giro di poco tempo è diventata realtà.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui