Una testimone: “Sì… Fu ‘Rosina’ a deviare le bombe americane dalla Chiesa!”

Abbiamo ricevuto un commento di fede da parte di una nostra lettrice.

431
santa rosa 2015

In relazione all’articolo del nostro Giovanni Faperdue sull’attentato “a vuoto” alla processione di Santa Rosa 2015 e sulla concreta ipotesi che ci sia stato il benefico zampino della nostra amata Santa non solo nello sventato pericolo di tre anni e mezzo fa, ma anche nella salvezza della Cupola – rimasta indenne sotto le bombe americane durante la guerra – abbiamo ricevuto da poche ore un commento di fede da parte della nostra lettrice Caterina Lorusso. Lo pubblichiamo perché lo riteniamo eccezionalmente meritevole di attenzione.

Ecco il messaggio: “Ho letto il racconto del periodo della guerra e della giovane che scacciava le bombe dalla Chiesa e dal monastero. Io ho vissuto nel Monastero di S. Rosa e le posso assicurare che le monache ci raccontavano che loro hanno visto la giovane, che non era altro che S.Rosa che difendeva la sua casa”.

 

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui