Il delegato Andrea Genovese: "Iniziativa che conferma l'impegno dell'Ateneo per il diritto alla studio"

Unitus, bandite 25 borse di studio per le matricole in difficoltà

269
unitus
La sede di Santa Maria in Gradi dell'Unitus di Viterbo

VITERBO – È stato pubblicato il nuovo bando di Unitus per il diritto allo studio, relativo a 25 borse di studio di euro 500 ciascuna per sostenere altrettante matricole in difficoltà per eventi che si siano verificati tra il 1° gennaio 2021 ed il momento della presentazione della domanda. Venti borse sono suddivise equamente tra nuovi iscritti , o loro familiari, che abbiano subito gravi patologie, studenti che abbiano avuto familiari deceduti, famiglie che abbiano incontrato difficoltà economiche o vissuto calamità naturali. Le altre cinque borse di studio sono riservate agli studenti che, nello stesso periodo di tempo, siano diventati per la prima volta genitori. La presentazione della domanda per conseguire queste borse di studio va posta entro il 15 ottobre 2021. Nel caso in cui le domande dovessero superare le risorse disponibili, saranno preferiti gli studenti con ISEE familiare più basso.

“Questo bando ribadisce il grande impegno profuso anche quest’anno da Unitus per il diritto allo studio –  sottolinea Andrea Genovese, delegato del rettore al Diritto allo Studio – Il nostro Ateneo è sempre al fianco degli studenti, a maggior ragione quando vivono la gioia di diventare genitori o si trovano a vivere un momento di difficoltà, nel delicato frangente dell’iscrizione all’università”. La domanda di partecipazione alla selezione dovrà essere presentata, sotto pena di esclusione, mediante compilazione del modulo disponibile nel sito web dell’Ateneo (sezione “STUDENTI” – “Servizi agli Studenti”– “Bandi e Premi”_ http://www.unitus.it/it/unitus/servizi-agli-studenti/articolo/borse-di-studio1) e dovrà essere presentata mediante email all’indirizzo protocollo@pec.unitus.it.
Viterbo 25.8.2021

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui