Unitus e Georgia: si celebrano i dieci anni di amicizia

Venerdì 24 maggio l'evento per celebrare il decennale di collaborazione e scambi interculturali tra la Georgia e l'Università degli Studi della Tuscia.

370
Il rettore dell'Università Alessandro Ruggieri

Venerdì 24 maggio, dalle ore 10 presso l’Aula Altiero Spinelli nei locali del Rettorato (Santa Maria in Gradi, 4) si svolgerà un evento per celebrare i dieci anni di amicizia, collaborazione e scambi interculturali tra la Georgia e l’Università degli Studi della Tuscia alla presenza dell’Ambasciatore Konstantine Surguladze e del Giovane Ambasciatore Neno Gabelia.

Dopo i saluti del rettore dell’UNITUS Alessandro Ruggieri e gli interventi degli ospiti georgiani ci sarà la visita agli stand e l’intrattenimento con i balli tradizionali georgiani.

La storia della Georgia è molto antica ed è costellata da primati: la più antica traccia di ominide del mondo è stata scoperta in Georgia, nei pressi della capitale Tbilisi; i resti ritrovati datano 1,8 milioni di anni. La Georgia è stata tra i primi paesi del mondo ad acquisire come religione ufficiale il cristianesimo nel 337 d.C. Una delle attrazioni culturali più interessanti del paese sono le innumerevoli chiese, dall’architettura molto peculiare, alcune delle quali fortificate, altre costruite su alture quasi inarrivabili dove lo spirito del visitatore si apre facilmente alla dimensione mistica della contemplazione del silenzio e del contatto con l’assoluto.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui