Unitus Racing Team, studenti della Tuscia terzi nella Formula SAE

L'Unitus Racing Team del dipartimento di ingegneria dell'Università della Tuscia si qualifica terzo nei campionati di Formula SAE, competizione che ha visto la partecipazione di più di 70 atenei provenienti da tutto il mondo

0
66
Segui
( 0 Followers )
X

Segui

E-mail : *

Ingegneria dell’Università degli Studi della Tuscia ha partecipato, nei giorni scorsi, alla competizione internazionale di FORMULA SAE (Society of Automotive Engineers) ITALY presso l’autodromo Riccardo Paletti (Varano de’ Melegari), classificandosi al 3 posto. Gli studenti di Ingegneria Industriale e Meccanica del dipartimento di Economia, Ingegneria, Società e Impresa (DEIM) si sono confrontati con più di 70 Atenei provenienti da tutto il Mondo. La competizione consisteva nel realizzare e produrre la migliore auto da corsa seguendo un ferreo regolamento stilato da SAE ITALY.

Le auto rappresentano il risultato di attività di ricerca e tecnologia in ambito automotive, i propulsori sono di derivazione motociclistica, talvolta elettrici, e le macchine sono valutate anche in merito al loro design.

I ragazzi dell’UNITUS RACING TEAM (URT) di Viterbo, studenti presso i corsi di laurea in Ingegneria Industriale e Meccanica del dipartimento DEIM, sono riusciti ad aggiudicarsi la 3a posizione al primo anno di partecipazione, categoria CLASSE 3 (che prevede solo la parte design), presentando il progetto del prototipo della vettura che porteranno in pista il prossimo anno. L’UNITUS RACING TEAM ha dovuto cedere il passo solamente a due Atenei (Univ. Roma Tor Vergata e Univ. della Calabria) più esperti in quanto possono vantare un’ esperienza decennale nella competizione.

Il DESIGN della vettura dell’UNITUS RACING TEAM, denominata MK1, è stato valutato come il 2° migliore in CLASSE 3.

“Una prestazione merito del duro lavoro e degli sforzi congiunti dei membri del team, dei docenti che seguono il progetto e dell’Università, che hanno permesso di arrivare al podio nel primo anno di competizione”, così hanno commentato i giovani studenti viterbesi, che ci assicurano di essere ancora più motivati per la competizione del prossimo anno e di aver preso nota di tutti gli errori di “gioventù” commessi quest’anno.

Il professor Fanelli, di Ingegneria di Unitus, che ha accompagnato gli studenti alla competizione e responsabile del progetto, si dichiara molto soddisfatto ma vede ampi margini di miglioramento e spera nel sostegno sia dell’Università sia delle imprese viterbesi per un supporto economico per la realizzazione dell’autovettura da competizione.

“Non ci resta che augurare un imbocca al lupo per la sfida del prossimo anno, con la certezza di poter ambire alla posizione che meritano”, conclude il professore della Tuscia. Tutti gli studenti iscritti all’Università degli Studi della Tuscia, non solo dei corsi di Ingegneria, possono chiedere di entrare a far parte della scuderia viterbese (https://www.unitusrt.it/), anche le nuove matricole, che per iscriversi all’ateneo della Tuscia, possono sostenere il test d’ingresso il 10 Settembre per Ingegneria oppure in occasione dell’Open Day di Ateneo nei giorni 17, 18 e 19 Settembre (http://www.unitus.it/it/unitus/orientamento1/articolo/orientamento).

Il bando e la procedura di prenotazione online per i test d’ingegneria sono accessibili dalla home page del sito di Ateneo (sezioni “Test di accesso” e “Studenti”) e dalla pagina web www.unitus.it/testingegneria. Sulla stessa pagina web sono disponibili anche le modalità di svolgimento della prova e le simulazioni dei test di ingresso.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here