Uomo muore folgorato sul lago di Bolsena

297

Gradoli – Un fulmine a ciel sereno e un uomo muore folgorato mentre è in barca sul lago di Bolsena.

Ieri, 8 giugno, il cielo nel pomeriggio era strano: al sereno si alternavano piogge e arcobaleni.

Erano le 16,30 circa, quando, nei pressi di San Magno, sul lago, un fulmine ha fatto addirittura sbalzare fuori dalla barca Gianni Rizzo, un uomo di 36 anni, di Rovigo, mentre era a pesca sul lago con un amico.

Quest’ultimo si è tuffato, per tentare di salvarlo, nelle acque scure del lago.
Purtroppo non c’è stato nulla da fare.

La lunga canna da pesca in fibra di carbonio ha evidentemente attirato il fulmine che ha colpito il giovane.

Anche il motoscafo sembra che avesse subito un guasto ed è stato poi portato a riva da dei pescatori che erano in barca poco lontano.

Sul posto sono arrivati l’elisoccorso, il 118, i carabinieri, i vigili del fuoco, ma non hanno potuto far altro che constatare il decesso del giovane.

Gianni Rizzo era un imprenditore nel ramo della pesca, vincitore di molti premi internazionali e grande appassionato di pesca sportiva; era sposato e molto conosciuto e apprezzato.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui