Denunciata una donna originaria della Lombardia ma residente a Montefiascone

Va a spasso con un’auto di grossa cilindrata ma percepisce il reddito di cittadinanza

229

Sono stati i carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia di Montefiascone, insieme ai colleghi del Nucleo Ispettorato del lavoro di Viterbo, ad effettuare un controllo mirato ad una donna originaria della Lombardia, ma domiciliata di fatto a Montefiascone, per verificare la corretta corrispondenza dei requisiti per avere il reddito di cittadinanza.

Dall’ispezione è in effetti emerso che, pur soggiacendo al beneficio ed avendo già percepito oltre 6mila euro, la donna girava con un’auto di grossa cilindrata intestata a lei, che aveva omesso di dichiarare al momento di presentare la domanda di reddito – che tra i requisiti prevede esplicitamente il non possesso di veicoli di cilindrata superiore a 1600 cc.

Immediatamente la donna è stata denunciata per indebita percezione del reddito di cittadinanza e sono stati subito segnalati dai carabinieri ai competenti uffici i dati per sospendere l’ erogazione del beneficio.

 

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui