Vaccini al Sant’Anna: “Cosa stiamo aspettando?”

371

Il Comitato Amici del Sant’Anna si preoccupa sulla distribuzione dei vaccini al suddetto ospedale dato che circa un mese fa la Asl aveva dichiarato l’attivazione del centro per distribuire i vaccini.

“Un mese fa la Asl di Viterbo annunciava l’imminente attivazione di diversi “centri” per potenziare la campagna vaccinale anti covid-19: tra questi l’Ospedale Sant’Anna. La notizia veniva confermata e ribadita dallo stesso Sindaco di Ronciglione Mengoni. Oggi 18 febbraio ancora nulla si è mosso, anzi apprendiamo che si preferisce svolgere le vaccinazioni in strutture improvvisate come le Parrocchie”.

“Ci hanno detto – continuano – che le dosi vaccinali sono poche…ma cosa c’entra? Tanti over 80, residenti nella Bassa Tuscia, sono stati (e saranno) costretti ad andare a Viterbo, Civita Castellana o Tarquinia. Un’assurdità. Facciamo in modo che siano i vaccini a spostarsi anziché le persone, soprattutto se anziane!”

“Chiediamo – concludono – che vengano immediatamente utilizzate le strutture idonee, annunciate a gran voce dagli organi preposti, presenti sul territorio viterbese come il presidio ospedaliero S.Anna di Ronciglione. La Regione Lazio e la Asl di Viterbo rispettino le promesse fatte…altrimenti sono solo bugie”.

 

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui