Valentina Bisti rende omaggio a Civita di Bagnoregio nel suo ultimo libro

242
Civita di Bagnoregio

Civita di Bagnoregio indicata a modello della migliore Italia nell’ultimo libro scritto dalla giornalista Rai e conduttrice di Uno Mattina Valentina Bisti. Un viaggio nel coraggio di un Paese che è in grado di raccontare e custodire storie straordinarie. Nella prefazione trova spazio quella “città che muore” che da qualche anno a questa parte, grazie alla visione e alla capacità di costruire di un gruppo di bravi amministratori, è diventata esempio di sviluppo turistico e immagine di un’Italia di successo nel mondo.

 

“L’attualità mi porta a scoprire personaggi, città e paesi – scrive la Bisti nel suo ‘Tutti i colori dell’Italia che vale. Storie di un paese che guarda avanti’ – . L’assenza di eventi particolari mi impone di cercare vicende nascoste, episodi che ancora no sono stati scovati. O scoprire luoghi che tentano di farsi conoscere, che si ingegnano per regalare a noi italiani e ai turisti stranieri una pagina meno conosciuta del nostro passato, del nostro saper vivere.

 

Come Civita di Bagnoregio, la città che muore. Per anni ha fatto notizia perché la sua fragilità era sotto gli occhi di tutti con le frane che si mangiavano pezzi di Storia, collegata alla valle soltanto da un ponte. Poi un sindaco lungimirante ha un’idea: far pagare un biglietto d’ingresso per poter visitare un tesoro a rischio. “Vai, vedi come hanno reagito i pochi abitanti, i turisti, raccontaci umori e riflessioni”: il mio caporedattore vuole il pezzo per il Tg1 delle 20, parto subito, il mio microfono raccoglie pareri contrari e favorevoli su un gesto estremo nato per salvare un mucchio di case disabitate.

 

Quel sindaco, Francesco Bigiotti, c’è riuscito, Civita di Bagnoregio è oggi meta di milioni di turisti, il borgo sospeso tra le nuvole ha riacquistato il suo fascino antico e oggi le case sono vive, rinate, abbellite dai civitonici doc o dai nuovi abitanti che si sono trasferiti o che arrivano per il weekend. Quella città che doveva morire è più viva che mai”.

 

“Siamo felici e grati all’importante giornalista Rai per le parole con cui ha voluto contribuire a diffondere la nostra immagine – così l’amministratore unico di Casa Civita Francesco Bigiotti -. Ogni giornalista che scrive di noi, ogni blogger che pubblica una foto del nostro territorio ci fa un dono prezioso e questo si traduce in nuovo entusiasmo e turisti in arrivo, importanti per il nostro tessuto economico”.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui