“#Valorizziamo il patrimonio artistico e la cultura”, il progetto di servizio civile della provincia di Rieti

Il progetto ha una durata di 12 mesi e prevede una valorizzazione a 360 gradi del patrimonio artistico e culturale del territorio provinciale

415

Da qualche giorno è aperto il bando nazionale per il Servizio Civile Universale. La Provincia
di Rieti ha partecipato con un ambizioso progetto denominato “#Valorizziamo il patrimonio artistico e la cultura” con il quale si è aggiudicata 36 volontari per 6 sedi, insieme ai suoi partners: Comune di Rieti, Sabina Universitas, Diocesi di Rieti e Mibact.

Ogni partner si occuperà di un differente aspetto: la Diocesi di Rieti curerà l’organizzazione
di sentieri a carattere religioso spirituale (es. il Cammino dei Santi); il Comune di Rieti gestirà l’organizzazione di sentieri a valenza archeologica e storica (la Via del Flavii, il Sentiero delle Torri); la Sabina Universitas, con l’ausilio degli studenti del Dipartimento di Scienze della Montagna, si occuperà dell’aspetto naturalistico e georeferenziale e l’ente capofila, la Provincia di Rieti, gestirà il coordinamento dei partners creando percorsi turistici, documentazioni e mappe fruibili sul web.

“Il progetto ha una durata di 12 mesi e prevede una valorizzazione a 360 gradi del
patrimonio artistico e culturale del territorio provinciale, con un focus specifico sulle zone
colpite dal sisma. Non è solo occasione di un primo approccio al mondo del lavoro, ma
anche una valida opportunità formativa. Il progetto prevede infatti 80 ore di formazione
specifiche e il conseguimento di un attestato rilasciato da un ente terzo: l’Istituzione
Formativa di Rieti.

Invito i ragazzi che sono interessati a questa opportunità a candidarsi entro le ore 14:00 del 10 di ottobre e auspico ai futuri volontari di avere una bellissima esperienza di crescita personale e professionale nel nostro ente.” fa sapere il Presidente Mariano Calisse.

Il progetto “#Valorriziamo” interverrà, catalizzando l’attenzione soprattutto delle nuove
generazioni e dei mass-media locali, ponendo sotto i riflettori le tradizioni, i monumenti, i
paesaggi, le memorie e le radici che rendono unico il nostro territorio. La selezione verrà effettuata presso la sede della Provincia di Rieti tramite una commissione appositamente nominata. L’ente renderà noto sul sito istituzionale www.provinca.rieti.it il luogo, l’indirizzo ed il calendario dei colloqui.

Il Consigliere Fabio Nobili, delegato alla politiche giovanile, sottolinea l’importanza di
muoversi con tempo a seguito della nuova procedura di partecipazione: “Quest’anno gli
aspiranti volontari possono presentare domanda online, esclusivamente se in possesso
dell’identità digitale SPID. Per i ragazzi è prevista una assicurazione relativa ai rischi
connessi allo svolgimento del servizio e un assegno mensile per lo svolgimento del servizio
in € 439,50, a fronte di un impegno di 25 ore settimanali, 1.145 ore annue per 5 giorni a
settimana.”

Per maggiori info, requisiti e modalità di partecipazione visitare il sito della Provincia di Rieti
alla pagina Bandi.

 

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui