“Vedere Santa Rosa con gli occhi del cuore”: è l’esortazione del Vescovo di Viterbo durante la messa dedicata ai Facchini

219

VITERBO- “Dobbiamo sapere vedere Santa Rosa con gli occhi del cuore”.  Così il vescovo di Viterbo mons. Lino Fumagalli ha detto ai viterbesi durante la Santa Messa  in onore dei facchini di Santa Rosa ieri, giorno della vigilia della festa della patrona.

Presenti al santuario,  oltre a una vasta delegazione di Facchini e ai loro familiari, il prefetto di Viterbo Giovanni Bruno, il sindaco Giovanni Arena e il presidente del sodalizio dei facchini Massimo Mecarini.

I Facchini non hanno indossato la tradizionale divisa bianca con la fascia rossa, ma erano tutti in giacca e cravatta, come precedentemente deciso dal consiglio  direttivo del Sodalizio stesso.
“Fra i Facchini che trasportano la Macchina e la Santa si crea un’empatia, un legame unico” ha aggiunto il Vescovo.
Al termine della Celebrazione, i Facchini di Santa Rosa e il Prefetto di Viterbo si sono stretti in un simbolico abbraccio alla Santa. È stata recitata davanti all’urna contenente il corpo della Santa la preghiera del Facchino. È stato un momento molto intenso e commovente. Nel silenzio, davanti a Rosa, dopo la sommessa  preghiera di ognuno, si è levato alto il grido: “Evviva Santa Rosa!”

Infine una foto nel meraviglioso roseto del Santuario prima dell’accensione serale della Macchina in piazza del Comune.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui