Vertenza Enel e crisi dei traffici in porto, una battaglia comune per l’occupazione

Per questa mattina prevista una conferenza in Autorità portuale con imprese dello scalo, metalmeccaniche e sindacati

484

I problemi occupazionali legati all’uscita dal carbone della centrale Enel e al porto dove merci e container sono fermi al palo, saranno oggetto di una conferenza unica che si terrà questa mattina in Autorità portuale, nella sala del Comitato di gestione. Proprio la crisi dei traffici portuali e la delicata vertenza Enel e le conseguenze occupazionali che ne derivano saranno al centro dell’attenzione di sindacati e cluster marittimo.

Saranno infatti presenti, oltre alla dirigenza della Compagnia Portuale Civitavecchia, le imprese e gli stakeholders portuali, i sindacati di categoria trasporti e metalmeccanici e i rappresentanti delle imprese metalmeccaniche.

La conferenza di oggi anticipa il grido di allarme che verrà lanciato il prossimo 24 luglio quando sindacati dei metalmeccanici e dei portuali parteciperanno insieme allo sciopero nazionale del settore trasporto. Per la stessa data lavoratori e rappresentanti di categoria stanno pensando di organizzare un presidio sotto la sede dell’Authority a Molo Vespucci.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui