Si tratta del quinto vaccino autorizzato in Europa nella lotta contro il Covid

Via libera da Ema e Commissione Europea a Novavax, il primo vaccino a base proteica

126

Novavax, l’Agenzia Europea del Farmaco (Ema) e la Commissione Europea hanno dato il via libera alla somministrazione del quinto vaccino che l’Europa avrà a disposizione per la lotta al Covid.

Si tratta del primo vaccino a base proteica, diversamente da Pfizer e Moderna che sfruttano la tecnologia dell’Rna.

I risultati dei due studi principali hanno mostrato che Nuvaxovid, il vaccino prodotto da Nonovax, è si è dimostrato efficace nel prevenire Covid nelle persone dai 18 anni di età.

Le analisi sono state effettuate su un totale di oltre 45.000 persone.

Nel primo studio, circa due terzi dei partecipanti hanno ricevuto il vaccino e agli altri è stata somministrata un’iniezione di placebo; nell’altro, i partecipanti erano equamente divisi tra Nuvaxovid e placebo.

Al momento, come precisato dall’Ema, non sarebbero ancora disponibili dati sull’efficacia del vaccino di Novavax contro la variante Omicron.

 

 

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui