Videosorveglianza, la Lega ci crede. Fusco: “Le forze dell’ordine non possono fare tutto da sole”

295
umberto fusco sicurezza
Il senatore leghista Umberto Fusco

Sicurezza e controllo. La Lega ci crede con fermezza ma è a conoscenza dei limiti umani. Per questo motivo, presso le Terme dei Papi, il partito ha voluto presentare questa mattina Hikvision, colosso cinese da 54 milioni di dollari di fatturato annuo, produttrice di device di videosorveglianza.

Come ha ben spiegato il senatore Umberto Fusco, “testimonial” quest’oggi dell’azienda, “purtroppo, a Viterbo ci sono tanti atti delinquenziali e le forze dell’ordine, da sole, non possono controllare l’interezza del territorio H24”.

La soluzione, per l’esponente della Lega, è quella di puntare sulle telecamere. Non solo per la sicurezza, ma anche per tutelare l’ambiente, posizionando dispositivi in grado di prevenire e fungere da deterrente per vandali e delinquenti. Del suo stesso parere anche i rappresentanti dell’amministrazione locale presenti nella sala, tra i quali Claudio Ubertini, Andrea Micci e Stefano Evangelista, anch’essi membri del carroccio.

“Non è bello controllare tutto e tutti”, ha chiarito Fusco, “ma è necessario”. Un’affermazione che fa indubbiamente riflettere ma che, alla luce degli ultimi eventi accaduti nel viterbese, potrebbe non essere del tutto da scartare.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui