Vigili urbani in agitazione, Diccap a muso duro contro il comandante Vinciotti

“Non ci ascoltano: costretti a farlo dalle cattive condizioni lavorative”. Il sindaco è fiducioso: “Presto nuove assunzioni”

540
vigili urbani santa rosa

Stato di agitazione dei vigili urbani. È l’organizzazione sindacale Diccap a proclamarlo. Lo fa dopo il “mancato riscontro alle note del 4 luglio e del 19 agosto”, in cui Ivo Aquilani, coordinatore provinciale del Diccap/Sulpm (Dipartimento autonomie e polizie locali), aveva bocciato la gestione del corpo di polizia locale di Viterbo, paventando se non lo sciopero (i tempi tecnici non ci sono) una mobilitazione che impedisse di fare gli straordinari per le prossime feste in onore di Santa Rosa. I nodi principali, per il sindacato, si possono sintetizzare in un numero troppo scarso di agenti (con turni massacranti) e in disparità di trattamento che farebbero della polizia municipale un luogo con vigili di serie A e vigili di serie B.

“Siamo costretti – dice Aquilani – a proclamare lo stato di agitazione del personale del corpo di polizia locale del comune di Viterbo a salvaguardia dei lavoratori e della professionalità e la sicurezza degli stessi. Le criticità sono tali da mettere a rischio la serenità e la sicurezza degli operatori nello svolgere le proprie mansioni”. Perciò, “si auspica una celere convocazione del tavolo per raffreddare i conflitti, onde instaurare un costruttivo dialogo che permetta di trovare delle possibili soluzioni atte da un lato a salvaguardare i lavoratori, e dall’altro a evitare disagi e disservizi a danno dell’utenza, in particolare per il trasporto della macchina di Santa Rosa”.

Così, il sindacato più rappresentativo della polizia locale di Viterbo va allo scontro con l’amministrazione comunale e con il comandante Mauro Vinciotti. Tutto questo, mentre il sindaco si dice ancora fiducioso: “Il settore dei vigili urbani è quello dove la mancanza di personale si nota di più – spiega Giovanni Arena -. Ma entro dicembre o gennaio ci saranno nuove assunzioni: il concorso sta per partire, e a fine settembre ci sono i quiz”.

Sull’organizzazione interna, il primo cittadino ha piena fiducia “nell’operato” di Vinciotti: “Il nuovo comandante sta facendo bene. Tratta tutti allo stesso modo. Certo, il personale che fa turni scomodi va gratificato. Con più agenti e con il dialogo coi sindacati ce la faremo”. Proprio quel dialogo che il sindacato Diccap chiede con insistenza.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui