Presenti il Procuratore di Viterbo e Sergio De Caprio, Capitano Ultimo

Violenza di genere a Viterbo il convegno organizzato dal Mosap e dal Nuovo sindacato carabinieri

116

È in programma a Viterbo per il 28 aprile, presso le Terme dei Papi, un importante convegno sul tema “Violenza di genere – Il codice rosso alla prova dei fatti”, organizzato dalle segreterie provinciali Mosap e del Nuovo Sindacato Carabinieri.

Al convegno, patrocinato dalla provincia di Viterbo, prenderanno parte importanti personalità, tra magistrati, avvocati, sindacalisti ed esperti.

I lavori avranno inizio alle ore 9.20, dopo i saluti di Fabio Conestà e Massimiliano Zetti, rispettivamente segretari generali del Movimento Sindacale Autonomo di Polizia (Mosap) e del Nuovo Sindacato Carabinieri (NSC) e del Procuratore della Repubblica di Viterbo, dottor Paolo Auriemma.

Seguiranno poi gli interventi dei relatori.

«Sono particolarmente orgoglioso di avere contribuito ad organizzare un così importante evento nel nostro territorio. Per questo ringrazio i segretari provinciali del Mosap e di NSC, Marco Nicoletti e Giuseppe Mancuso, per aver curato il tutto nei minimi dettagli – fa sapere Fabio Conestà, segretario generale del Mosap – Il convegno non vuole essere semplicemente una rassegna sulle più comuni tematiche relative alla violenza di genere, che purtroppo quotidianamente occupano i media, le aule di giustizia penale, e prima ancora le attività degli operatori di polizia giudiziaria. Come recita il titolo, vogliamo riflettere insieme sul problema relativo alla “prova dei fatti” da codice Rosso, cioè sulle difficoltà di dimostrare ciò che accade spesso tra le mura domestiche, o tra soggetti legati da vincoli di parentela o sentimento, problema che riguarda non solo le vittime ma anche gli ingiustamente accusati di questi reati».

L’altissimo profilo dei relatori consentirà a quanti intenderanno partecipare, di arricchire la propria conoscenza su tali tematiche, peraltro sotto diverse angolazioni. Tra gli interventi infatti, ci sarà quello della dottoressa Maria Monteleone, per anni a capo del pool che si occupa di violenza di genere presso la Procura della Repubblica più grande d’Europa, cioè Roma; interverranno poi i dottori Paolo Conti, Eliana Dolce e Michele Adragna, valorosi magistrati inquirenti viterbesi, che quotidianamente affrontano tali tematiche nel nostro territorio; cambiando prospettiva, si parlerà poi delle drammatiche conseguenze sulle vittime di tali fenomeni con l’intervento della dottoressa Carla Centioni, del Centro Antiviolenza Penelope, mentre parleranno dei profili sociologici del fenomeno il dottor Sabatino Mastronardi, dirigente NSC e analista e il dottor Leandro Abeille, dirigente Mosap e sociologo.

Interverrà anche il dottor Lorenzo Suraci, già questore di Viterbo, il professor Antonello Madeo – docente Unitus – che spiegherà il suo punto di vista da avvocato penalista esperto in tali vicende, per poi concludere con il famoso Sergio De Caprio, il noto Capitano Ultimo.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui