Riceviamo e pubblichiamo

Violenza di genere, gioco d’azzardo e bullismo: “Semi di Pace” ne parla a Bassano Romano

Presentato ieri mattina, in piazza Umberto I, il progetto “Rondini” contro la violenza di genere, il gioco d’azzardo ed il bullismo

102
Semi di Pace SuperAbile

Semi di Pace Onlus sbarca a Bassano Romano. E’ stato presentato ieri mattina il progetto “Rondini”, contro la violenza di genere, il gioco d’azzardo ed il bullismo. Ad illustrare il progetto, ideato e condotto dalla Onlus, il presidente Luca Bondi e la segretaria generale Erika Biagioni. Ad accogliere, nella sala consiliare del Comune, la delegazione dell’associazione con sede a Tarquinia, Alfredo Boldorini, consigliere comunale cittadino e presidente dell’associazione SuperAbile Viterbo.

I rappresentanti di Semi di Pace – complice anche la concomitanza con le celebrazioni del 4 novembre – hanno incontrato la comunità bassanese, le istituzioni civili, militari e religiose, le associazioni e naturalmente la parrocchia, con Don Giuliano Alessi entusiasta del progetto. La presentazione e la condivisione dell’iniziativa – ed anche delle altre attività istituzionali di Semi di Pace – è avvenuta durante la santa messa. Per meglio comprenderne la portata, è stato distribuito anche del materiale informativo sul progetto Rondini, con obiettivi, finalità e riferimenti.

“Aver incontrato la comunità di Bassano Romano, il parroco Don Giuliano Alessi, il sindaco Emanuele Maggi, il presidente dell’associazione SuperAbile Alfredo Boldorini, Don Alessandro Romano della comunità dei Benedettini Silvestrini e le altre autorità civili e militari intervenute – ha detto Luca Bondi – ha significato un’importante occasione per presentare i progetti di Semi di Pace nel territorio e nel mondo, nonché la possibilità di sviluppare un percorso di collaborazione in ambito sociale. Le emergenze sociali che oggi viviamo – ha concluso il presidente di Semi di Pace – ci sollecitano ad unire le forze per essere prossimi a chi ha più bisogno”.

“Ringraziamo Luca Bondi ed Erika Biagioni non solo per essere venuti a trovarci ma anche per aver presentato questo importante progetto sociale anche a Bassano Romano, tutte le autorità civili, religiose e militari intervenute ed i nostri concittadini che hanno voluto sostenere questa iniziativa – ha ricordato Alfredo Boldorini -. E’ stata una bella mattinata in mezzo alla gente, nel nostro territorio, sostenendo un’importante iniziativa sociale di Semi di Pace”.

L’incontro è poi proseguito al Monastero di San Vincenzo, con la comunità dei monaci benedettini ed una visita alla Statua del Cristo Portacroce del Michelangelo ed un momento conviviale con Don Alessandro Romano, foriero di programmazioni future.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui