Viterbese, a Catania per il Bari-bis? Alle 15:00 Foresti incontra il sindaco di Latera

195

Dimenticare. La parola d’ordine in casa Viterbese è questa. La sconfitta di domenica incassata dal Picerno è ormai alle spalle. Una battuta d’arresto che va archiviata e smaltita in poco tempo, per non lasciare strascichi. La testa della squadra, ora, deve abbandonare il passato e focalizzarsi sul Catania. Domenica prossima, infatti, i gialloblù voleranno in Sicilia per la quarta giornata di campionato. Allo stadio “Massimino” gli uomini di Lopez sono chiamati alla reazione contro una delle favorite per il titolo finale. Il Catania, certamente, è da considerare una corazzata, ma non mancano alcuni elementi di fiducia per la Viterbese.

Uno di questi, in primis, è la situazione in classifica. Le due squadre sono appaiate con sei punti, frutto di due vittorie e una sconfitta. Risultati che, inoltre, sono arrivati di pari passo, con le due formazioni entrambi vincenti nelle prime due e parallelamente sconfitte all’ultima giornata. Un cammino, fino ad ora, molto simile, che pone Catania e Viterbese non così distanti. Un’altra situazione che, si spera, può essere a favore dei gialloblù riguarda il modo di giocare delle due squadre. Il Catania di Camplone scende in campo, solitamente, con un 4-3-3 ricco di qualità e propenso all’attacco. La Viterbese, dal canto suo, ha dimostrato di essere una squadra molto abile in contropiede, sfruttando la velocità degli esterni e la freddezza di Tounkara. Caratteristiche che, se la difesa riuscirà a reggere l’urto, potranno mettere in difficoltà i rossoblù.

Come dichiarato da Lopez al termine della gara con il Picerno, poi, la Viterbese non ha la possibilità di fare un campionato al livello delle migliori, ma ha le capacità per mettere in difficoltà chiunque nella partita secca, come successo a Bari. Infine, per chi crede nella cabala, l’anno scorso la Viterbese è stata a tutti gli effetti la bestia nera della squadra siciliana. Tra andata e ritorno, infatti, la società di Via della Palazzina ha ottenuto 6 punti e subito 0 reti. Doppietta di Polidori per il 2-0 del “Rocchi” e goal di Tsonev nell’1-0 in trasferta. Sulla carta, ovviamente, il Catania parte nettamente favorito. Per tutti i motivi prima elencati, però, la Viterbese è pronta a regalare un Bari-bis.

Proprio in ottica Catania, allora, la squadra di Lopez è tornata al lavoro. In attesa di trasferirsi al Pilastro, gli allenamenti proseguono a Latera. Dopo il giorno di riposo concesso lunedì, ieri la squadra si è allenata nel pomeriggio. Sicuri assenti domenica prossima saranno Federico Baschirotto, espulso con il Picerno, e Simone Palermo, ancora impegnato a recuperare dall’infortunio. Da valutare, invece, le condizioni di Volpe e De Falco, usciti acciaccati dall’ultima partita. Qualcosa di più, comunque, si saprà dopo l’allenamento di oggi, previsto per le 15:00. Per lo stesso orario, inoltre, è previsto un incontro tra il DG Diego Foresti e il sindaco di Latera Francesco Di Biagi. Argomento della discussione potrebbe essere l’accordo per prolungare la permanenza della squadra nel Comune di Latera, dato che il campo del Pilastro non dovrebbe essere pronto per il termine stabilito.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here