Viterbese: accordo vicinissimo con l’ingegnere Romano, ma richiesta una fideiussione da 350 mila euro

978
marco arturo romano viterbese
L'imprenditore Marco Arturo Romano, CEO di Tecnologia e Sicurezza Spa

Da Piero Camilli, poco fa, la conferma della notizia che vede l’ingegnere Marco Arturo Romano vicinissimo all’acquisto della Viterbese. L’imprenditore di Cassino, fondatore e amministratore delegato della società “Tecnologia e sicurezza” (consulenze per aziende a livello nazionale), guida una cordata composta da altri noti personaggi della capitale ed è molto stimato sia nell’ambiente imprenditoriale che in quello calcistico, essendo stato – tra l’altro – vicepresidente del Livorno e della Reggiana.

Tra l’ingegner Romano e il patron del club gialloblù, sempre assistito nella trattativa dell’avvocato Antonio Ranucci, è stato siglato un accordo preliminare suscettibile di essere rapidamente concretizzato, ma che prevede una fideiussione bancaria (come richiesto dalla Lega Calcio) da 350 mila euro: due settimane di tempo per soddisfare questa condizione da parte del gruppo di investitori coordinato dall’ingegner Romano. A prevalere è nettamente l’ottimismo. Negli ambienti della Ilco e di via della Palazzina non sembrano esserci incertezze sul buon esito finale dell’operazione.

 

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui