Viterbese, ansia da derby. Oltre 200 tifosi seguiranno la squadra a Rieti

Questa sera squadre in campo alle 20:45 per il derby Rieti - Viterbese

233
viterbese

 La vendetta è un piatto che va servito freddo. Vendetta sportiva, quella sana e agonistica. Questo cerca la Viterbese nel derby di questa sera contro il Rieti, match valido per l’11° giornata del girone C di Serie C.

Nelle due partite giocate nella scorsa stagione, infatti, è stato sempre il Rieti a portare a casa il bottino pieno, sfruttando comunque dei momenti molto particolari della stagione gialloblù. Fischio d’inizio fissato alle 20:45 allo stadio “Scopigno”, teatro che ospiterà il secondo turno infrasettimanale del campionato e, soprattutto, il derby del Lazio tra gli amaranto e i gialloblù.

Una partita sempre molto attesa e sentita dalle due tifoserie, ma molto importante anche in ottica classifica. Una di quelle in cui si scende in campo esclusivamente per vincere, insomma, come ogni derby che si rispetti. L’attesa sale notevolmente a poche ore dal match, lo scenario serale contribuisce a rendere l’atmosfera ancora più spettacolare. Per la Viterbese, inoltre, rappresenta una gara fondamentale per continuare a far sognare i propri tifosi, i quali seguiranno in circa 200 la squadra nella trasferta più vicina del girone. Il momento della squadra di Lopez, infatti, è molto positivo dopo le vittorie casalinghe contro Bisceglie e Rende. I gialloblù, allora, vogliono la terza vittoria consecutiva e ottenerla nel derby sarebbe un ulteriore slancio in avanti, sia in termini di punti che di entusiasmo.

In un derby, si sa, non esistono favoriti. Certo è, però, anche che le possibilità per la Viterbese di vincere questa partita non sono mai state così alte. Il Rieti si trova in una situazione molto complicata, sotto tutti i punti di vista. La classifica dice cinque punti, un bottino magro che vale solo il penultimo posto e che rischia di peggiorare per l’arrivo di una penalizzazione. Il cambio societario recente sta provando a rimettere in ordine le cose, ma il mancato pagamento dei primi stipendi da parte della vecchia gestione porterà a delle conseguenze. Cambio radicale arrivato anche in panchina, sulla quale stasera siederà Bruno Caneo, ex di Gian Piero Gasperini ai tempi del Genoa. L’ultima vittoria sul campo della Sicula Leonzio ha ridato morale all’ambiente che ora vuole vincere contro i gialloblù per rilanciarsi definitivamente.

Compito della Viterbese sarà proprio evitarlo, puntando su molti giocatori che stanno recuperando dai rispettivi infortuni. Finalmente, infatti, per Giovanni Lopez c’è maggiore possibilità di rotazione, potendo così alternare i giocatori in vista del triplo impegno in una settimana. La squadra che ha giocato contro il Rende, tuttavia, ha fatto benissimo. Per questo motivo il turnover che metterà in atto Lopez sarà molto ragionato, cambiandone al massimo uno per ruolo. Non convocato Sibilia per un piccolo problemino, ci sono, invece, Pacilli, Volpe e Palermo. Se i primi due potrebbero iniziare dal 1’ per far rifiatare Culina e Tounkara, il terzo giocherà, probabilmente, solo uno scampolo di partita nel secondo tempo.

Vendicare i derby dello scorso anno, conquistare la terza vittoria consecutiva e regalare una grande soddisfazione ai tifosi che accorreranno a Rieti. Tutto racchiuso in una sola parola, vincere.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui