Viterbese, ascolta il Presidente Romano: “Credo nei play-off!”

446

Bisceglie, Rende, Rieti e Sicula Leonzio. Le prossime quattro partite rappresentano per la Viterbese un ciclo importante. Dopo aver affrontato alcune delle più forti del girone, come Bari, Catania, Catanzaro e Potenza, finalmente il calendario si ammorbidisce. Sul cammino dei gialloblu, infatti, da domenica prossima fino alla fine di ottobre, ci saranno quattro delle ultime cinque in classifica. A esclusione della vicina trasferta di Rieti, inoltre, tutte le altre si giocheranno tra le mura amiche del Rocchi. Un motivo in più per credere nel filotto, il quale sarebbe fondamentale per ricominciare a muovere seriamente la classifica in direzione play-off.

Di questo parla il presidente della Viterbese Marco Arturo Romano, da noi raggiunto al telefono. “Quello che verrà – afferma Romano – sarà un momento importantissimo per la nostra stagione. Un periodo alla fine del quale potremo sapere per quale obiettivo lotteremo. Vero, le prossime partite sulla carta sembrano abbordabili, ma in questo campionato, in realtà, si vede che ogni gara è difficile. Io credo nei play-off. In questo periodo sfortunato, con molti giocatori fuori, era importante restare a contatto della zona più alta e ci siamo riusciti. Con il recupero degli infortunati potremo sicuramente fare meglio e far vedere ottime cose.”

Due punti nelle ultime tre partite sono certamente pochi. Come ricorda Romano, però, bisogna tener conto anche dei tanti infortuni che hanno colpito la rosa a disposizione di Lopez. Per vedere la vera Viterbese, quindi, si dovrà aspettare ancora un po’. Domenica al Rocchi arriva il Bisceglie, una partita da vincere per reagire alle ultime prestazioni e ritrovare fiducia. Alcuni dei giocatori più importanti, però, sono ancora indisponibili, ma ci potrebbe essere una notizia positiva annunciata da Romano: “Purtroppo, abbiamo ancora il problema degli infortuni, con molti giocatori fuori. Per domenica speriamo di recuperare qualcuno. In allenamento si è visto un Culina in grande forma, un giocatore che può darci una grande mano. Per Tounkara e Besea, invece, bisogna stare cauti per evitare delle ricadute che li terrebbero fuori per più tempo.”

Quindi… salvezza o play-off? Dall’inizio della stagione c’è stato molto confronto su quale fosse l’obiettivo della Viterbese in questo campionato. Le parole del presidente Romano contribuiscono a chiarire quale sia la risposta. Logicamente la salvezza rimane l’obiettivo minimo, per diversi motivi. Una società completamente nuova, un girone di ferro e una squadra profondamente diversa e piena di giovani sono alcuni di questi. Raggiungere i play-off, tuttavia, non è affatto impossibile. Romano, perciò, non nasconde i suoi sogni di poter arrivare tra le prime dieci.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui