Viterbese bloccata a Cava: è 1-1 con la Cavese grazie a Luppi

Domenica 17 febbraio si è giocata a Cava la 27° giornata del girone C di Serie C. La partita tra Cavese e Viterbese Castrense si è conclusa 1-1.

332
Viterbese

Domenica 17 febbraio si è giocata a Cava la 27° giornata del girone C di Serie C. La partita tra Cavese e Viterbese Castrense si è conclusa 1-1.
La Viterbese è scesa in campo con l’ormai consolidato 3-4-1-2: Valentini in porta, difesa diretta da Atanasov, Rinaldi e Coda, Zerbin e Mignanelli sulle fasce con Damiani e Cenciarelli in mezzo. In attacco Pacilli dietro a Polidori e Bismark.

Match approcciato bene dai ragazzi di Calabro, c’è il gioco ma mancano le occasioni. Arriva un lampo della Cavese, allora, ad accendere la partita: azione di contropiede e gol del vantaggio di Fella al 19’. Dopo il vantaggio dei padroni di casa i ritmi si abbassano notevolmente e nessuna delle due squadre riesce a produrre azioni pericolose, almeno fino ai minuti di recupero del primo tempo, quando Zerbin conquista un calcio di rigore. Dal dischetto non va Polidori, sempre in rete negli ultimi tentativi, ma Pacilli. Il giocatore gialloblù, però, colpisce la traversa bissando l’errore con la Ternana. Squadre a riposo, quindi, con il punteggio di 1-0.

Nella ripresa Calabro cerca la scossa attraverso i cambi. Fuori lo stesso Pacilli, Cenciarelli e Bismark, dentro Vandeputte, Tsonev e Luppi. La reazione sembra esserci nelle fasi iniziali, soprattutto con il pericoloso destro di Polidori salvato in angolo dal portiere di casa Manetta al 56’. Nei minuti successivi la Cavese sfiora più volte il raddoppio ma è la Viterbese, all’82’ minuto, a trovare la rete che rimette tutto in equilibrio: grande azione del neoentrato Molinaro e assist perfetto per il “pirata” Davide Luppi, che firma così il pareggio.

Con questo punteggio la Viterbese interrompe la striscia di vittorie ma riesce comunque a mantenere l’imbattibilità per il sesto turno di fila (compresa la Coppa). Il pareggio, infatti, non è un risultato da buttare, perché arrivato in extremis e in una partita difficile dal punto di vista fisico, giocata su un campo pesante e contro un avversario ostico. In più la Cavese veniva da un lungo riposo, visto l’esclusione dal campionato del Matera, mentre i gialloblù continuano a giocare con un ritmo di tre partite a settimana. Inoltre, il punto permette di recuperare qualcosina in zona play-off sul Rende e la Vibonese, entrambe sconfitte. Con sei gare da recupere rispetto a molte pretendenti, la Viterbese può ancora sorridere e infilare vittorie importanti per risalire in classifica.

Una di queste vittorie verrà certamente cercata già mercoledì 20 febbraio, giorno in cui i gialloblù andranno a Siracusa per recuperare la quinta giornata.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui