Viterbese di scena a Caserta. Tutte le curiosità del match del Pinto

359
viterbese

Domani la Viterbese di mister Giovanni Lopez sarà di scena al Pinto di Caserta. Una sfida difficile per la compagine gialloblu, ma il morale è alto dopo la bella vittoria contro la Sicula Leonzio nell’ultimo turno. Fischio d’inizio alle ore 17:30.

La Casertana, allenata da Ciro Ginestra, si trova attualmente in nona posizione con 17 punti all’attivo, ovvero tre punti in meno della Viterbese. I rossoblu, fra le mura amiche hanno giocato 5 gare con un ruolino di 4 vittorie e 1 pari, mettendo a segno 13 reti contro le 4 subite.

I quattro successi sono arrivati contro il Rende (2-0), Rieti (tennistico 6-1), Catanzaro (2-1) e Monopoli (2-1), mentre il pari (1-1) è relativo alla sfida contro la Sicula Leonzio.

Capocannoniere della squadra è la coppia Starita – Castaldo, con 6 reti a testa, seguiti a quota 2 da Zito e D’Angelo e con il trio Longo, Silva e Paparusso con una rete. Inoltre c’è anche da considerare la rete di Cavallini nel KO 4-1 di Coppa Italia sul campo del Catanzaro.

La Viterbese, lontano dal Rocchi, viaggia con un ruolino di 1 vittoria, 2 pareggi (è compreso anche quello nei 120’ di Coppa Italia contro il Piacenza, dove poi i gialloblu persero ai rigori) e 3 KO. Pesante l’ultima sconfitta lontano dalla Città dei Papi, perché nel derby di Rieti, i locali si imposero con un netto e meritato 4 a 2.

A dirigere l’incontro sarà l’umbro Luca Zucchetti, coadiuvato dal duo Antonio D’Angelo e Andrea Bianchini anche loro umbri. Sarà la sua settima partita in Serie C, dove ha estratto 25 cartellini gialli e assegnato 3 calci di rigore. Non ci sono precedenti in gare ufficiali fra le due squadre e il fischietto, anche se il 22 luglio 2018, Zucchetti diresse l’amichevole precampionato contro la Virtus Chianciano, che finì con il punteggio di 13 a 0 per la Viterbese.

Sarà la terza sfida che si giocherà a Caserta fra le due squadre. Il bilancio è in perfetto equilibrio, perché si è registrata una vittoria a testa.

Il 13 ottobre 1996, campionato di Serie C2 girone C, i locali si imposero per 1 a 0 grazie alla rete di Carosella pochi minuti prima dell’intervallo. A fine stagione, quella Viterbese sfiorò i play-off per appena quattro punti, mentre la Casertana retrocesse dopo i play-out persi con il Frosinone.

Il 17 marzo 2019, campionato di Serie C girone C, la Viterbese di Antonio Calabro si impose con un pirotecnico 4 a 3. Protagonista della sfida fu Mario Pacilli, autore di una doppietta (entrambe le reti su calcio di rigore) e migliore in campo. Le altre due reti della Viterbese portarono la firma di Tsonev e Mignanelli, mentre per la Casertana andarono a segno Meola, Castaldo (rigore) e Zito.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui