Viterbese, è ora di difendere la Coppa! Lopez: “Vogliamo passare il turno!”

75

 La vittoria nella finalissima con il Monza è ancora un ricordo vivo e incancellabile. Il goal di Atanasov allo scadere nel ritorno del Rocchi ha mandato in paradiso la Viterbese, permettendo ai leoni di conquistare la Coppa Italia di Serie C ai danni del ricco Monza di Berlusconi. Coppa Italia che, ora, riparte per l’edizione 2019/2020. La Viterbese proverà a difendere il titolo, consapevole che sarà un’impresa durissima, le altre cercheranno di conquistarlo.

Domani si gioca il secondo turno della Coppa Italia, al quale la Viterbese ha avuto accesso diretto in virtù del successo dello scorso anno. Per i sedicesimi di finale, allora, al “Rocchi” arriverà il Teramo, una sfida che inizierà alle 18:30 e che si giocherà a eliminazione diretta. In caso di parità al termine dei tempi regolamentari, quindi, ci saranno i supplementari e, eventualmente, i calci di rigore. Viterbese e Teramo sono due squadre interessanti, che, sulla carta, dovrebbero dar luce a una partita incerta ed equilibrata. La classifica del girone C, di cui entrambe fanno parte, dice ventuno punti a testa e un piazzamento in piena zona play-off per tutte e due.

Il match di campionato, inoltre, giocato al “Bonolis” di Teramo, è finito 1-1 con le reti di Cianci e Pacilli (rigore). La curiosità più interessante, però, riguarda proprio il precedente di Coppa. Sempre al “Rocchi”, infatti, l’anno scorso Viterbese-Teramo si sono scontrate negli ottavi di finale, gara che ha visto i gialloblù uscire vittoriosi per 1-0.

Ora, tuttavia, bisogna fare molta attenzione alla squadra di Bruno Tedino. I biancorossi vengono da ben quattro vittorie consecutive in campionato che hanno permesso loro di risalire la classifica. Anche la Viterbese, però, si trova in un buonissimo momento di forma. Vittoria con la Sicula e pareggio in trasferta con la Casertana le ultime due, ma la Coppa è tutta un’altra storia per tutte le squadre. A presentare la partita ci pensa, come ogni vigilia, il mister Giovanni Lopez.

“Giocherà qualcuno – ha affermato – che si è visto meno, così come giocherà qualcuno che vogliamo vedere e ci saranno altri che hanno sempre giocato. Teniamo molto a questa competizione e cercheremo come sempre di fare una bella figura. Non so che Teramo sarà perchè non conosco la loro idea sulla partita, se faranno rotazioni oppure no. Mi preoccupo più per noi e di preparare la nostra squadra al meglio. Abbiamo avuto soltanto due giorni per farlo, ma devo dire che sappiamo stare in campo. Quando non lo facciamo diventiamo prevedibili e subiamo, quando giochiamo bene a calcio tutti gli avversari sono andati in difficoltà, perciò siamo destinati a giocare a calcio. Vogliamo passare il turno.”

Come annunciato dallo stesso Lopez, allora, per domani ci sarà qualche novità negli undici che scenderanno in campo. Normale, quindi, aspettarsi qualche giocatore poco impiegato, soprattutto per i tanti impegni ravvicinati e per testare condizione e qualità dei calciatori in rosa. Stessa cosa dovrebbe avvenire anche per il Teramo di Tedino, ma questo non significa che le due squadre non tengano alla partita, anzi. Più volte Lopez ha precisato di voler passare il turno.

Continua Lopez: “Domenica quando è uscito De Falco siamo andati un po’ in difficoltà perché è un giocatore di grandissima qualità, ma Sibilia è un altro che può fare benissimo il play. Noi stiamo recuperando tutti tranne Markic e Bezziccheri. Certo chi ha subito infortuni deve essere gestito anche se hanno bisogno di giocare per ritrovare la condizione. Noi ci teniamo a fare bella figura e a passare il turno. Il modulo non si tocca, le caratteristiche dei giocatori sono quelle e la squadra è stata costruita per quello. Palermo purtroppo non sta bene, in questi giorni è stato sofferente e domani non ci sarà.”

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here