Viterbese, mirino puntato verso il Rende. Lopez: “Pensiamo partita dopo partita”

271

Sarà un sabato di calcio per la Viterbese. I gialloblù, infatti, torneranno in campo già domani e non domenica come una consueta giornata di Serie C. In questo turno, quindi, la squadra di Lopez sarà protagonista dell’anticipo di campionato, nel quale se la vedrà con il Rende allo stadio Rocchi. Un match delicato e importante, l’obiettivo è conquistare i tre punti. Inutile girarci attorno, visto che il Rende si presenta a Viterbo come l’ultima in classifica (insieme al Rieti) con soli due punti in nove giornate. Inoltre, i leoni hanno iniziato domenica scorsa un ciclo di partite più morbido, ben inaugurato con la vittoria per 1-0 contro il Bisceglie. Questo, perciò, è il momento in cui serve dare continuità di risultati ora che il calendario lo permette, in modo tale da fare più punti possibili e capire le ambizioni che questa squadra può avere.

Mentre allo stadio Rocchi montavano il nuovo maxischermo, la Viterbese ha passato un’altra settimana fuori Viterbo. Ancora per poco, probabilmente. L’omologazione del campo “Vincenzo Rossi” del quartiere Pilastro sta per arrivare, a quel punto la ditta Venturelli potrà stendere il manto sintetico che ospiterà gli allenamenti dei gialloblù. Intanto, però, la squadra ha svolto la preparazione della partita di domani ancora a Canepina.

Tutto slitta di un giorno. Con la partita di sabato ecco che, allora, quella di oggi diventa già giornata di vigilia. Qualche indicazione in più, quindi, arriva direttamente dalla conferenza stampa di mister Giovanni Lopez. Sulla partita e l’avversario: “La partita è fondamentale – afferma Lopez – i ragazzi si sono allenati bene e non ho problemi a dire che faremo una grande prestazione. Andremo a prenderli alti dall’inizio alla fine come abbiamo fatto col Bisceglie. Il Rende è una squadra di under che gioca un gran bel calcio ma ci troverà pronti come ci hanno trovato pronti tutti gli altri. Ci attende una partita difficile perché sembrerà strano ma il Rende gioca bene e finché non vanno in difficoltà hanno grande entusiasmo. Dovremo essere bravi noi, quindi, a metterli in difficoltà da subito aggredendoli alti.  Il loro modo di interpretare il calcio è offensivo, mi preoccupa più il collettivo del singolo.”

Sugli infortunati e il momento della Viterbese: “Tounkara può giocare dal 1’ – aggiunge – ma devo valutare perché abbiamo tre partite in una settimana. Palermo non sarà convocato perché va gestito e deve smaltire vari problemini. Non ho nessun dubbio nel dire che siamo una squadra equilibrata e che sa quello che fa viste le condizioni in cui abbiamo giocato e la classifica che abbiamo. Il campionato si affronta partita dopo partita e ogni volta si mette la squadra migliore. Noi giochiamo bene, va considerato il fatto che esistono anche le altre squadre e quindi bisogna anche saper difendere, che non significa giocare male. La squadra sta bene, abbiamo recuperato Tounkara e Pacilli, anche Antezza che aveva la febbre e stiamo recuperando gli altri.”

Vietato sottovalutare il Rende, insomma. Lopez tiene alta la guardia e non vuole distrazioni verso una partita che deve essere affrontata al massimo, senza guardare la classifica. D’altronde, l’allenatore romano ha precisato come i biancorossi possono far male con il loro calcio offensivo. Notizie importanti arrivano anche dall’infermeria. Finalmente, infatti, molti giocatori stanno recuperando dai rispettivi problemi fisici accusati fino ad ora e potranno aumentare le rotazioni di Lopez. Ciò vale soprattutto per il reparto offensivo, dove tornano a disposizione Tounkara e Pacilli, diventando i principali indiziati per le due maglie da titolare. Rispetto alla formazione di domenica scorsa, inoltre, qualche cambio non sarebbe una sorpresa. Mercoledì c’è il turno infrasettimanale, tre partite in una settimana sono tante e i giocatori devono essere gestiti, specialmente se rientrano da alcuni infortuni.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui