Viterbese, tutto ancora da decidere in attesa del closing. Rinviata, intanto, la data del raduno

La trattativa tra Camilli e Romano è ancora in stand-by, ma da ciò che trapela il closing può arrivare tra lunedì e martedì. L'accordo tra il Comandante e l'ingegnere di Cassino, infatti, è stato trovato da tempo

274
viterbese

Il futuro della Viterbese sta per delinearsi. La settimana che sta per aprirsi potrebbe essere quella decisiva. La città e tutti i tifosi sono in attesa di immediati sviluppi per conoscere meglio la Viterbese che sarà. Aggiornamenti che potrebbero arrivare anche tra poche ore per quanto riguarda il cambio di proprietà. La trattativa tra Camilli e Romano è ancora in stand-by, ma da ciò che trapela il closing può arrivare tra lunedì e martedì. L’accordo tra il Comandante e l’ingegnere di Cassino, infatti, è stato trovato da tempo. Mancano soltanto gli ultimi dettagli, da sistemare proprio nelle prossime ore.

Piero-CamilliAl buon esito di questa trattativa sono legate anche le situazioni di allenatore, raduno estivo e mercato. Per quanto riguarda il primo, la nuova società sembra intenzionata ad affidare la panchina gialloblù a Giuliano Giannichedda. Ex allenatore, tra le altre, anche della stessa Viterbese, nella stagione 2017/2018. Un periodo, però, che fu troppo breve per valutare le sue capacità tecniche. Due partite, un pareggio e una sconfitta, poi subito l’addio.

Molto difficile che Giannichedda possa essere alla guida della squadra già dai primi allenamenti estivi. A questo proposito, inoltre, è stato rimandato a data da destinarsi l’inizio del raduno. Inizialmente stabilito a giovedì 11 luglio, infatti, lo stallo relativo al cambio di proprietà ha portato al rinvio dei primi allenamenti.

viterbese arezzoDifficile anche capire chi saranno i convocati del futuro raduno. Molti giocatori ancora sotto contratto rischiano di lasciare Viterbo a fronte di offerte importanti. Mignanelli e Vandeputte interessano al Pescara, Cenciarelli sente le sirene del Gubbio. Altre offerte potrebbero arrivare anche per i vari Atanasov, Pacilli, Palermo e Luppi. Una volta raggiunto il closing, infatti, la nuova società dovrà mettersi al lavoro per costruire la nuova rosa. L’intenzione è quella di creare sinergie di mercato con società importanti, di Serie A e B. Si parla, soprattutto, della Lazio del presidente Lotito (in buoni rapporti con Romano) e del Pescara di Sebastiani.
Come detto, però, tutti questi discorsi sono da rimandare, come successo all’inizio del ritiro. Solo con il cambio societario si potranno avere sviluppi sulla rivoluzione della Viterbese.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui