Viterbo, all’università i ragazzi dell’alternanza scuola-lavoro

262

Nell’ambito della collaborazione per l’alternanza scuola-lavoro tra il Liceo Ruffini e l’Università della Tuscia, si è svolto stamattina il seminario inaugurale del progetto Pcto (percorsi per le competenze trasversali e per l’orientamento).

Nell’auditorium di S.Maria in Gradi gremito di studenti il professor Alessandro Ruggieri ha portato i saluti dell’attuale rettore Stefano Ubertini, mettendo in evidenza l’importanza delle competenze trasversali per la formazione dei giovani e il ruolo degli spinoff per l’innovazione e lo sviluppo economico e occupazionale, e illustrando le prospettive professionali e imprenditoriali rese disponibili oggi dall’innovazione tecnologica.

I rappresentanti degli spinoff coinvolti nel progetto (Gentoxchem, IDEA 2020, Sea Tuscia, Terrasystem) hanno illustrato i contenuti e le finalità dei loro progetti imprenditoriali.

Nelle prossime settimane gli studenti del Ruffini lavoreranno sotto la guida del professor Roberto Cannata, coordinatore della scuola per l’alternanza scuola lavoro, e dei docenti dell’Ateneo per predisporre alcuni progetti ‘imprenditoriali’ basati sulle attività degli spinoff che saranno poi discussi in Ateneo di fronte ad una commissione di professori.

Si tratta di una iniziativa meritevole di grande attenzione perché rivolta a costruire nei giovani ‘skill’ molto ricercati nel mondo del lavoro, quali il lavoro di gruppo, la creatività, l’autonomia, la motivazione, il problem solving, la capacità di approfondire i problemi.

Il progetto rafforzerà ulteriormente le relazioni tra scuola e Ateneo finalizzate a costruire una filiera formativa integrata, ricca di quelle competenze innovative che consentiranno ai giovani di guardare con più efficacia al futuro.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui