La candidata sindaco Luisa Ciambella presenta le liste e inaugura la sede in via San Lorenzo

“Viterbo ancora divisa tra Guelfi e Ghibellini, nostro obiettivo riunire la città”

149

“No ad ammucchiate politiche, senza alcun discernimento tra interessi pubblici e quelli privati”.

Esordisce così la candidata de ‘Per il Bene Comune’ e ‘Viterbo la splendida’ Luisa Ciambella oggi in piazza del Gesù per presentare i nomi delle due liste che la sostengono nella corsa a Palazzo dei Priori.

Due liste per ora, a cui a breve se ne dovrebbe aggiungere una terza.

Avvocati, medici, commercialisti, imprenditori, impiegati.

Le professionalità dei 64 candidati consiglieri citate “perché sono tutte persone che lavorano, basta con l’amministrazione comunale vista come ammortizzatore sociale”.

Tra loro spiccano diversi nomi noti, quali il medico Giuseppe Giulianelli – che una fake news dava come candidato sindaco -, il medico Moreno Busti e il docente universitario e sociologo Francesco Mattioli.

“Tutti i candidati si assumono un pezzetto di responsabilità, ognuno nel proprio ambito, mettendosi al servizio della città. Basta con i populismi dilaganti dove la competenza è un optional. Non possiamo permetterci un altro giro di giostra” conclude Ciambella.

Dopo la presentazione delle due liste – nei prossimi giorni spiegherà la scelta del nome ‘Viterbo la Splendida e il progetto per cambiare la città – la candidata sindaco ha inaugurato la sede in via San Lorenzo 59.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui