Viterbo, boom di prenotazioni dai parrucchieri in vista della riapertura

282

Finalmente, dopo tinte fatte in casa e capelli lunghi e incolti, riapriranno i parrucchieri.

Molti a Viterbo sono pronti e inviano messaggi alle clienti per le prenotazioni. Alcuni ne hanno già moltissime: due settimane piene e intense di lavoro dopo il lockdown.
Prenotare del resto diventerà obbligatorio.

Non solo i clienti, ma anche i saloni cambieranno look: scompaiono le riviste da leggere nell’attesa del proprio turno, bisogna creare due metri di spazio tra una postazione e l’altra; la razionalizzazione degli spazi interni è indispensabile per consentire il distanziamento sociale; viene suggerito di “favorire la realizzazione di aree di attesa” per i clienti “anche all’esterno dei locali, consentendo, ove possibile, l’occupazione del suolo pubblico in deroga”. Inail e Iss indicano poi tutta una serie di “misure organizzative generali”.

Taglio e acconciatura, si legge nel documento, “devono necessariamente essere preceduti dal lavaggio dei capelli”. Dovrà inoltre essere presa la temperatura ai clienti, ai quali andrà consegnata anche una “borsa/sacchetto individuale monouso per raccogliere gli effetti personali”. Ai titolari viene inoltre chiesto di privilegiare i pagamenti con bancomat e sistemi contactless.

Via libera all’orario prolungato, con la possibilità di restare aperti anche la domenica e il lunedì, giorno solitamente di chiusura.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui