Viterbo diventa il centro della nazionale italiana di calcio! Inaugurata la mostra “Un secolo d’azzurro”

796
L'ingresso della mostra "Un secolo di azzurro"

 Il cielo è azzurro sopra Viterbo! Non è solo una news metereologica, la storica frase con la quale Marco Civoli festeggiò la vittoria del mondiale di calcio in Germania nel 2006 si adatta alla perfezione a questo lunedì di fine ottobre viterbese. Alla sala degli Almadiani, infatti, questa mattina è stata inaugurata la mostra itinerante “Un secolo d’azzurro”, la quale rimarrà nella capitale della Tuscia per tutta la settimana. Fino a domenica 27 ottobre, allora, chiunque sia interessato potrà recarsi a Piazza Martiri d’Ungheria per osservare i cimeli esposti su tutta la storia della nazionale italiana di calcio, la quale compie 100 anni proprio nel 2019.

Viterbo è la prima città d’Italia ad ospitare questa bellissima mostra, motivo di grande orgoglio per la Città dei Papi. Un legame tra nazionale e Viterbo rafforzato dalla presenza negli Azzurri di Leonardo Bonucci, il campione viterbese che in occasione della partita giocata all’Olimpico, Italia-Grecia, ha raggiunto un grande traguardo registrando la presenza numero 92 con l’Italia.

Un bottino che gli ha permesso di superare un totem come Alessandro Del Piero e di entrare così nella top ten per numero di gettoni in campo. Un record celebrato in questa mostra con la sua maglia verde indossata nel match che ha regalato anche alla nazionale la qualificazione matematica ai prossimi Europei. Accanto c’è proprio quella coppa del mondo vinta nella magica notte di Berlino nel 2006, ma anche la maglia numero 8 di Marco Verratti nella quale è presente la dedica “Davide sempre con noi” per Davide Astori.

 

La coppa Rimet

Questo e molto, molto altro. Dalle coppe Rimet vinte nel ’34 e nel 38’ dalla squadra del CT Vittorio Pozzo ai trionfi di Spagna ’82 e Germania 2006, fino alla storia più recente. I titoli dei principali giornali italiani in occasioni degli eventi internazionali più importanti, l’evoluzione delle magliette di gioco, dei palloni utilizzati e degli scarpini indossati dai calciatori. In questi 100 anni di storia il calcio è cambiato radicalmente, con questa mostra si potrà osservare tutta la metamorfosi del calcio e della nostra nazionale in particolar modo.

arena achilli coppa
Il sindaco Arena e il cons. Achilli con la Coppa del mondo vinta dall’Italia nel 2006

Alle ore 12:00 è avvenuto il taglio del nastro alla presenza anche del sindaco Giovanni Arena. Non sono mancate anche molte altre autorità del Comune di Viterbo, così come una delegazione della Viterbese. Per la società di Via della Palazzina sono arrivati il DG Diego Foresti e i giocatori Toni Markic e Andrea De Falco, molto disponibili nel firmare autografi ai bambini delle scuole accorse anch’esse all’inaugurazione. Una settimana tinta di azzurro, quindi, per Viterbo, nella quale c’è la possibilità di avvicinare molta gente alla nostra nazionale e di conoscere a fondo una storia degna di essere conosciuta.

I giocatori della Viterbese Andre De Falco, a sx, e Toni Markic
La maglia n 8 di Marco Verrati sulla quale è presente la dedica “Davide sempre con noi” per Davide Astori.
La coppa del Mondo vinta dalla Nazionale italiana nel 2006

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui