Viterbo e la Tuscia entrano nel progetto del gruppo Gold Tv

Riportare Viterbo e le altre province del Lazio nel cuore del flusso informativo e riempire il vuoto lasciato negli ultimi anni. Questi i due obiettivi primari del nuovo progetto televisivo nato da Gold Tv.

239
Tuscia Gold TV

Riportare Viterbo e le altre province del Lazio nel cuore del flusso informativo e riempire il vuoto lasciato negli ultimi anni dalla mancanza di un canale che garantisse loro visibilità. Questi i due obiettivi primari del nuovo progetto televisivo nato dalla collaborazione fra il gruppo Gold Tv, gestito dalla famiglia Sciscione, e Gaetano Alaimo e Maurizio Fiorani, corrispondenti per la provincia di Viterbo.

Dividi et impera. In apertura Gianfranco Sciscione, il Patron di Gold Tv, ha evidenziato la necessità di riservare maggior spazio alle province all’interno del panorama televisivo: “Oggi i “grandi mostri” non esistono più, si deve curare la provincia con un’informazione sana, al di sopra delle parti, come sancisce la nostra democrazia”.

Sciscione si dice fiducioso in merito alla nascente collaborazione con Alaimo (cronaca) e Fiorani (sport), e auspica di approdare a un modello di televisione interattiva, che si faccia specchio di realtà troppo a lungo dimenticate e con cui lo spettatore possa identificarsi. Una televisione che risvegli le coscienze.

L’attore Piermaria Cecchini, eletto testimonial della viterbesità, nel corso del suo intervento ha paragonato la nostra città a una nobildonna vestita all’antica, con lo sguardo rivolto al futuro. “Una dama colta, che sa cantare, recitare, e che vuol farsi conoscere attraverso lo schermo, cosicché tutti possano innamorarsene”.

Nell’era della visibilità, solo ciò che viene mostrato esiste. Per questo il progetto di Sciscione intende raggiungere tutti i telespettatori del Lazio: “I comuni della provincia di Latina e Frosinone sono già coperti e ricevono il segnale. Ora aspettiamo solo che il Ministero ci fornisca l’autorizzazione per estenderlo anche ai centri più piccoli della provincia di Viterbo”.

La prima della serie di conferenze per la presentazione del progetto si è conclusa con le parole di Alaimo, che si dice fiero dell’accordo con Sciscione e vede la collaborazione con il gruppo di Gold Tv come una boccata d’aria nuova per l’informazione nella Tuscia.

A qualche anno dalla chiusura di TeleViterbo, la città potrà tornare a far parlare di sé, a esprimere il proprio punto di vista e a rinnovarsi, inserendosi come un tassello in quel grande puzzle che è il mondo dell’informazione.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui