La dichiarazione della senatrice azzurra Ronzulli all'incontro della lista Forza Italia, Fondazione e Udc. Presente il candidato sindaco Ubertini

“Viterbo è l’esempio di ciò che non si deve fare, occorre che il centrodestra torni a dialogare”

108

 

“E’ un momento delicato per il centrodestra, Viterbo è uno dei Comuni al voto dove non andiamo uniti”.

Andrea Di Sorte, coordinatore provinciale di Forza Italia, riassume così la situazione del centrodestra viterbese che si presenta al voto del 12 giugno diviso in due e con una scissione interna agli azzurri.

Rivendicando i tentativi fatti per cercare l’unità del centrodestra, Di Sorte carica i candidati della lista Forza Italia, Fondazione e Udc affermando: “Noi saremo la sorpresa di queste elezioni perché stiamo facendo un gran lavoro”.

E la senatrice Licia Ronzulli, responsabile nazionale Forza Italia per i rapporti con gli alleati, ribadisce: “Per noi la coalizione è la casa naturale ma per essere un valore non deve essere litigioso, non deve dividersi”.

E “sull’esperienza traumatica” della caduta dell’amministrazione afferma: “Viterbo è l’esempio di ciò che non si deve fare. Bisogna tornare a dialogare. Pensavo che l’arrivo del commissario prefettizio potesse aiutare a ritrovare l’unità di intenti ma così non è stato”.

La Ronzulli ringrazia il candidato sindaco Claudio Ubertini “per aver accettato questa sfida difficile. Si potrebbe dire che per affrontare questa impresa serve coraggio e un po’ di follia ma credo che la tua caratteristica principale è che ami la tua città”.

“Sono orgoglioso di essere il candidato di queste due liste. – replica Ubertini – Siamo partiti tardi ma stiamo recuperando”.

“La gente che incontro è arrabbiata perché il centrodestra è spaccato ma non è colpa nostra. Abbiamo atteso fino agli ultimi giorni, non è nostra la responsabilità della scissione” rimarca.

Il candidato sindaco, riferendosi alle “molte bugie” che vengono dette in questi giorni, dichiara: “Noi non raccontiamo favole e promettiamo solo ciò che si può fare”.

“Non ci sono campioni in questa campagna elettorale” conclude ed esorta i presenti a darsi da fare durante questi ultimi giorni.

A conclusione dell’incontro, il saluto dei due candidati Giulio Marini e Alessia Mancini.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui