La dichiarazione della candidata sindaco FdI Laura Allegrini durante l'incontro da Schenardi, presenti il deputato Rotelli e De Carolis

“Viterbo è un crocevia straordinario di potenzialità inespresse a cui dobbiamo restituire decoro, sicurezza e bellezza”

108

‘Destinazione Viterbo – turismo, cultura e innovazione’. Su questi temi hanno fatto il punto la candidata sindaco di Fratelli d’Italia Laura Allegrini e il candidato consigliere Marco De Carolis nell’incontro tenuto al Gran Caffè Schenardi.

A introdurre candidati e contenuti il deputato Mauro Rotelli che ha ricordato “alcuni colpi importanti messi a segno dagli amministratori di Fratelli d’Italia in questi 4 anni di giunta”.

Soprattutto in materia di comunicazione e promozione della città.

“Viterbo è entrata in una serie di circuiti nazionali con dei video sulla città proiettati alla Stazione Centrale di Milano e al terminal T3 dell’aeroporto di Fiumicino. Fondamentale anche il rapporto strategico con l’Autorità portuale di Civitavecchia per portare i crocieristi a visitare la Tuscia” rivendica Rotelli.

“‘Destinazione Viterbo’ – è il brand di marketing utilizzato negli anni di amministrazione per una serie di obiettivi e sfide che FdI ha saputo cogliere” dichiara Marco De Carolis.

Da ex assessore a Turismo e Cultura ricorda l’ultima azione compiuta un paio di giorni prima della caduta del Comune.

“Il 22 dicembre abbiamo inaugurato il Museo sotto i portici di Palazzo dei Priori, che ha dato inizio al Polo Museale Urbano con l’introduzione del biglietto unico che in soli quattro mesi ha registrato 15mila ingressi”.

Poi i progetti lasciati in corso d’opera: “la musealizzazione di Palazzo dei Priori, la creazione del Museo multimediale della Macchina di Santa Rosa presso la Fondazione Carivit e del polo culturale di Sallupara, che verranno realizzati nei prossimi mesi, il consorzio unico delle biblioteche e il Teatro dell’Unione, che fa ora parte del biglietto unico”.

Ricordando poi alcuni degli ospiti prestigiosi che in 4 anni, nonostante i due di pandemia, hanno calcato le tavole del palcoscenico dell’Unione – Ezio Bosso, Gabriele Lavia, Stefano Bollani solo per citarne alcuni – dichiara: “Dal teatro vogliamo ripartire, inserendo anche una Fondazione, e riportando in loco la scuola musicale. Creare un festival delle associazioni”.

E ancora: la valorizzazione dei percorsi della Via Francigena e l’esposizione della Macchina di Santa Rosa a San Sisto in una teca per renderla visibile ai visitatori.

Per Sandro Pappalardo, rappresentante Stato-Regioni nel CdA Enit, “Viterbo è una città dalle grandi potenzialità che può fornire una risposta a quasi tutte le tipologie di turismo che oggi guardano all’Italia. Negli ultimi anni, grazie al lavoro di FdI, la città ha fatto un grandissimo salto di qualità nel marketing riuscendo ad inserirsi sui circuiti mondiali”.

“Viterbo è un crocevia straordinario a nord di Roma, unico al mondo. – afferma la candidata sindaco Allegrini – Tante le potenzialità inespresse che possono far acquisire, delineando percorsi a metà tra rigenerazione urbana e promozione turistica, a Viterbo una certa modernità”.

“Il nostro compito è mettere a sistema cultura e patrimonio ambientale. Partendo dal decoro per accogliere al meglio il turista”.

“Restituire decoro, sicurezza e bellezza a Viterbo. Questa la sfida in relazione con la cultura da vincere con i fondi Pnrr. Per la rigenerazione urbana abbiamo già risorse per 100 milioni” sottolinea.

Il primo impegno per Laura Allegrini è “rivitalizzare il centro storico, riportando abitanti dentro le mura. Intanto pensiamo a riportare in centro gli uffici comunali acquistando l’edificio della Banca d’Italia”.

Presente all’incontro anche il deputato Federico Mollicone, il quale ricordando che “Fratelli d’Italia è la forza politica che, più di tutte, interpreta l’essere italiani a livello nazionale e locale. Una visione che possiamo portare avanti a Viterbo solo con Fratelli d’Italia, perché abbiamo la consapevolezza di appartenere ad una storia, quella italiana, di cui Laura Allegrini si farà portavoce per il bene di questa città”.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui