È un turismo fatto di piccoli gruppi, prevalentemente del nord Italia, coppie e nuclei famigliari che prediligono piccole strutture come i b&b

Viterbo fa il pieno di turisti nel fine settimana: “Stiamo costruendo e ridisegnando insieme una nuova città”

196
Passato il lockdown, Viterbo inizia finalmente a “respirare” e si afferma come meta ambita da moltissimi turisti. Il bilancio del fine settimana appena trascorso è quantomai positivo, come confermano le opinioni della Pro Loco e della presidente Irene Temperini.
Sono trascorsi appena dieci giorni dall’inaugurazione del nuovo punto turistico nel cuore del centro storico e i risultati sono già evidenti. “Eravamo dubbiosi, avevamo paura, come quando si fa un salto…e invece c’è tanta luce […] e Viterbo è piena di turisti. È un turismo fatto di piccoli gruppi – continuano – prevalentemente del nord Italia, coppie e nuclei famigliari che prediligono piccole strutture come i b&b”.
E ciò che desta più soddisfazione è che si tratta di “persone che rispetto a quello che accadeva gli scorsi anni, si fermano a Viterbo diversi giorni, per un turismo che predilige i piccoli borghi, la tranquillità della provincia, l’esperienza emozionale di tuffarsi in borghi dalla storia millenaria”.
I visitatori in questo sono incentivati anche dalla nascita del nuovo punto informativo della Pro Loco, in cui è possibile ottenere materiale, ricevere consigli sugli itinerari, prendere parte alle visite guidate organizzate e acquistare l’artigianato della provincia.
Gli ultimi risultati ottenuti sul fronte turistico fanno davvero ben sperare. “È un nuovo inizio, per tutti – si legge sulla pagina ufficiale della Pro Loco di Viterbo – un nuovo modo di concepire lo spazio urbano, di riempire vicoli e piazze con tavoli e fioriere, di fruire della bellezza secolare della nostra storia. Stiamo costruendo e ridisegnando insieme una nuova città”.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui