Viterbo, Ferragosto a prova di turista: il comune invita i commercianti a comunicare i giorni di ferie

Dovrà pervenire entro il 1 luglio la comunicazione dei giorni di chiusura dei commercianti viterbesi

544
alessia mancini
L'assessore allo Sviluppo economico Alessia Mancini

Dovrà pervenire entro il 1 luglio la comunicazione dei giorni di chiusura dei commercianti viterbesi. La richiesta arriva dall’amministrazione comunale di Viterbo e si prefigge l’obiettivo di garantire ai turisti una città vivace, con bar, ristoranti e negozi aperti.

Gli esercenti del settore della somministrazione di alimenti e bevande che intendono chiudere per ferie le proprie attività tra il 9 e il 25 agosto, dovranno inviare apposita comunicazione al Comune di Viterbo, a mezzo pec, all’indirizzo sviluppoeconomico@pec.comuneviterbo.itù

“Dobbiamo garantire idonei livelli di servizi a residenti e turisti”, spiega l’assessore Alessia Mancini. “Nel periodo che è stato indicato nell’avviso pubblico – continua la Mancini – si concentrano prevalentemente le chiusure per ferie degli esercizi di somministrazione di alimenti e bevande, sia nei centri storici, sia nelle zone esterne alle mura civiche del capoluogo. Qualora venisse riscontrata carenza di un adeguato livello di servizio dovuta alla contemporanea chiusura degli esercizi, stabiliremo turni di aperture obbligatorie. Questo il senso dell’avviso pubblico. Già lo scorso anno avevamo avviato un percorso di mappatura tra le varie attività aperte nel periodo a ridosso di Ferragosto, ma i tempi erano stretti. Quest’anno ci stiamo muovendo con i tempi giusti, soprattutto utili per intervenire in caso di chiusura massiccia da parte degli esercizi di somministrazione”.

Dal Comune, anche una precisazione importante: anche l’eventuale chiusura dell’esercizio nel giorno 15 agosto e nel giorno di riposo settimanale, se effettuato e ricadente nel periodo 9-25 agosto 2019, dovrà essere comunicato come turno di chiusura per ferie.

“Tali comunicazioni saranno valutate dal Comune, al fine dell’emanazione delle conseguenti determinazioni volte a garantire idonei livelli di servizi all’utenza. Qualora, in base a detta valutazione, tali livelli non siano assicurati, le variazioni ai turni di chiusura verranno comunicate ai gestori. Coloro che non presenteranno la suddetta comunicazione non potranno usufruire di ferie nel periodo indicato”.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui