Viterbo, M5S favorevole al vincolo dell’area termale. Erbetti: “Dobbiamo salvaguardare il territorio”

374
erbetti
Il consigliere del M5S Massimo Erbetti

Il partito a cinque stelle, guidato a Viterbo dal consigliere di minoranza Massimo Erbetti, si dichiara favorevole al vincolo dei 1600 ettari della zona termale viterbese.

Lo si apprende con una nota giunta dal partito e firmata dallo stesso capogruppo. “Il M5S Viterbo voterà NO alla proposta di delibera di consiglio comunale sul vincolo dei 1.600 ettari perché il territorio va tutelato e salvaguardato, voteremo NO perché solo il M5S da anni è per il consumo zero del territorio, voteremo NO come votammo no (unici a farlo) al progetto delle terme del Paliano”, afferma Erbetti.

“Non siamo contrari allo sviluppo termale – precisa poche righe dopo – ma siamo contrari all’enorme quantità di cemento a scopo residenziale”.

“Quello che a tutti sfugge – conclude la nota – maggioranza e minoranze comprese, è che dovrebbero ringraziare il Ministero per il vincolo invece di contrastarlo e poi, cosa più importante, dovrebbero spiegare ai cittadini per quale motivo le amministrazioni che si sono succedute hanno redatto piani di sviluppo edilizio IN TOTALE CONTRASTO con le necessità della tutela archeologico-paesaggistiche…forse contrastare il vincolo serve a distogliere l’attenzione dallo scempio attuato sul territorio?”.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui