Il giovane lavorava nell'officina del padre Pietro, la città addolorata per la sua morte

Viterbo piange la prematura scomparsa del giovane Giuseppe Cossu

206

Ennesimo lutto nella città di Viterbo. Giuseppe Cossu, un giovanissimo ragazzo classe ’96, è deceduto nella tarda serata di ieri all’ospedale di Belcolle. Domenica pomeriggio, il ragazzo era stato portato in ospedale in seguito ad un malore, forse un aneurisma. Infatti, sembrerebbe che da giorni Giuseppe soffrisse di un forte mal di testa.

Giuseppe Cossu era figlio di Pietro, conosciuto in città per la sua officina sita in via Murialdo. Avrebbe dovuto compiere 25 anni a novembre ed era di origini sarde.

La Cna Viterbo si unisce al dolore dei famigliari con un comunicato: “Il ragazzo lavorava da tempo nell’officina del padre Pietro a Viterbo. Era un giovane apprezzato e amato, non solo per la serietà e l’impegno nel lavoro, ma per la gentilezza e la bontà d’animo che traspariva anche dallo sguardo. Pietro era orgoglioso del figlio, che a breve sarebbe diventato artigiano e avrebbe assunto la titolarità dell’impresa”.

 

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui