Viterbo, polizia locale allo stremo. Il Comandante Vinciotti: “Organico al 50%. Cosi’ non ce la facciamo!”

Dei 90 vigili necessari per legge, al momento a Viterbo ce ne sono solo 45, non sufficienti per garantire la presenza in tutti i quartieri quotidianamente.

383

A Viterbo, attualmente, c’è solo la metà dei vigili urbani che si renderebbero necessari per legge. “La carenza di organico è un problema ben noto negli ultimi tempi – spiega il comandante della polizia locale Mauro Vinciotti – in base al numero di abitanti, a Viterbo servirebbero almeno 90 vigili, ma al momento ne abbiamo solo 45. Di questi, uno ha addirittura un contratto part-time”.

Vinciotti è ben consapevole delle conseguenze che comporta una carenza di personale così netta. “Nei momenti peggiori non riusciamo a coprire le tre fasce di turno previste – continua il comandante – e ci ritroviamo con una sola pattuglia, cioè due persone, a presidiare zone molto estese”. Situazione molto distante dagli “antichi splendori” di una volta. “E pensare che in passato abbiamo toccato anche punte di 98 vigili a Viterbo… Bei tempi”, commenta Vinciotti.

Con l’organico ridotto “all’osso”, viene da domandarsi se i vigili urbani riescano a garantire il controllo completo in tutti i quartieri della città. Soprattutto nel centro storico, che, soprattutto nell’ultimo anno, si è rivelata una zona più “problematica” rispetto ad altre in città. “In queste condizioni – risponde il comandante Vinciotti – ci risulta impossibile essere presenti, contemporaneamente, in diverse aree di Viterbo. In generale, cerchiamo di concentrare le nostre forze nel centro storico quasi tutti i giorni. E una o due volte a settimana non ci dimentichiamo delle periferie”.
In più, in base a un decreto, i vigili urbani devono occuparsi di presidiare gli incidenti stradali che si verificano a Viterbo. “Con il Prefetto Bruno, che conosce a fondo le nostre problematiche, siamo sempre al lavoro per garantire massima efficienza e servizi ai cittadini, fin dove ci è possibile”.

Arriveranno i rinforzi? Fortunatamente, sì. Ma non c’è da cantar vittoria troppo presto. “A breve si chiuderanno i concorsi e entro dicembre a Viterbo arriveranno dieci nuovi vigili – chiarisce il comandante Vinciotti – ma è pur vero che moltissimi altri si avviano verso l’età del pensionamento. Questo ‘ricambio generazionale’ non ci permetterà di raggiungere il numero di 90, ma speriamo comunque di vedere miglioramenti rispetto alla situazione attuale”.

Probabilmente, ulteriori chiarimenti sul tema emergeranno in occasione del prossimo incontro tra i vigili urbani e il sindaco Giovanni Arena, che aveva annunciato un confronto “dopo Santa Rosa”.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui