Quest'anno il percorso diventa "antiorario": la Città dei Papi verrà attraversata nel pomeriggio. Dalla mattina esposizioni al Sacrario e raduni di auto e moto

Viterbo protagonista della 39esima edizione delle Mille Miglia giovedì 17 giugno

302

Le Mille Miglia sbarcano a Viterbo giovedì 17 giugno, quest’anno, per una corsa diversa dal solito che vedrà la città protagonista. La trentanovesima edizione sarà infatti ricchissima di novità, a partire dal percorso Brescia-Roma-Brescia, che si svolgerà in “senso antiorario”: la Città dei Papi sarà attraversata nel pomeriggio, intorno alle 17:30, invece della mattina come accadeva negli anni passati.

1800 chilometri lungo l’Italia, 112 prove cronometrate, 500 vetture tra supercar Ferrari e auto d’epoca: questo il programma della gara 2021, che prenderà avvio mercoledì 16 giugno alle 13.30 da Viale Venezia, a Brescia.

Nel pomeriggio di ieri si è svolta la conferenza stampa di presentazione dell’evento nel cortile di Palazzo dei Priori, a Viterbo, alla presenza del sindaco Giovanni Arena, dell’assessore alla Cultura e al Turismo Marco De Carolis, Marcello Ferrari, dell’ufficio tecnico sportivo delle Mille Miglia, Giuseppe Cherubini, vice presidente del comitato operativo ed Ermanno De Angelis, rappresentante della Tazio Events, “motore” dell’iniziativa, che si è occupata, tra l’altro, di dare avvio alla raccolta fondi da parte degli sponsor per consentire il passaggio delle vetture nella tappa viterbese anche in questa edizione 2021.

“La Mille Miglia ha una missione, quella di far conoscere l’Italia e le sue bellezze al mondo”, ha spiegato Marcello Ferrari, dell’ufficio sportivo, aggiungendo che “ci sono oltre 40 Paesi rappresentanti nelle 500 vetture in gara”.

Si parte quindi da Brescia, per poi dirigersi verso Cremona e Busseto, terra del maestro Verdi, dove si terranno le prime prove cronometrate. Da lì Parma e il primo dei tre passi storici, quello della Cisa. Le vetture proseguiranno il proprio percorso verso la Versilia, dove a Viareggio si concluderà la prima tappa, prima della partenza in direzione di Pisa, con Massa Marittima e Castiglion della Pescaia, dove si terrà il primo pranzo in gara. “Dopo cinquant’anni si torna anche in Maremma – ha anticipato Ferrari – poi Pitigliano, il Lago di Bolsena e Viterbo, il cui centro storico sarà attraversato dalle auto alle 17.30 del 17 giugno”.

Le vetture sosteranno poi nella Valle di Faul, mentre a Piazza del Duomo sarà organizzata la cena prima della ripartenza alla volta di Roma per il pernottamento. L’ultima giornata, quella del 18 giugno, vedrà il passaggio sul Lago di Vico, Orvieto e poi Arezzo per il pranzo della terza tappa. Le vetture raggiungeranno in seguito Montevarchi e la zona del Chianti Classico, prima di essere accolti dalla comunità cinese di Prato. “Da lì si attraverseranno gli altri due passi storici – ha proseguito Ferrari – quelli della Futa e Raticosa, per concludere la giornata di venerdì in centro a Bologna. La mattina successiva si partirà in direzione Modena e Reggio Emilia, sull’argine del Po mantovano si terranno le ultime prove cronometrate del 2021. Da lì sabato 19 si raggiungeranno il Lago di Garda, Sirmione e Desenzano e Salò per la prima volta. Nel pomeriggio è previsto l’arrivo a Brescia”.

Viterbo in questa edizione sarà sempre più protagonista: nella giornata del 17 giugno, oltre al passaggio delle auto, sin dalla mattinata al Sacrario sarà allestito il “Villaggio delle Mille Miglia”, con stand espositivi, raduni di auto e moto d’epoca e lezioni di educazione stradale per i ragazzi.

Presentata anche l’idea di istituire un premio speciale, riservato ai ragazzi con disabilità, che potranno eleggere la vettura più bella tra quelle in gara.

L’amministrazione comunale di Viterbo ha dichiarato di essere pronta ad accogliere turisti ed appassionati dell’evento: “Sono sicuro che saremo all’altezza”, ha affermato il sindaco Arena, mentre l’assessore De Carolis ha chiarito che “tutto si svolgerà nel pieno rispetto delle norme anti-Covid”, esprimendo un plauso per la grande risonanza a livello provinciale dell’evento.

 

 

 

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui