Oggi pomeriggio la manifestazione organizzata dalla Rete degli Studenti Medi a Piazza della Repubblica per chiedere "diritti e tutele davanti ad atti discriminatori"

Viterbo scende in piazza contro l’affossamento del DDL Zan

155

Oggi, 6 novembre, a Viterbo si terrà la protesta della Rete degli Studenti Medi dopo l’affossamento del disegno di legge presentato dal deputato del PD Alessandro Zan che prevede l’inasprimento delle pene contro i crimini e le discriminazioni nei confronti di omosessuali, transessuali, donne e disabili e che si schiera contro le discriminazioni di genere, tutelando i diritti di tutta la comunità LGBT+ presente in Italia.

Dopo il “no” espresso da parte del Senato, i rappresentanti degli studenti si sono dati appuntamento a partire dalle 18:00 di oggi pomeriggio nella centrale Piazza della Repubblica del capoluogo viterbese.

“In seguito all’affossamento del DDL Zan da parte del Senato, è diventato fondamentale far sentire le nostre voci, che unite chiedono diritti e tutele davanti ad atti discriminatori”, scrivono gli organizzatori della manifestazione.

“Scendiamo in piazza per rivendicare tutele che ci permettano di sentirci liber* di essere chi siamo”.

 

 

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui