Dotato di 76 posti auto, dispone di una panchina per la ricarica di dispositivi mobili e wifi. Presto l'arrivo della colonnina di ricarica di Enel X

Viterbo si scopre sempre più “smart” con il nuovo parcheggio di via Garbini

149

La Città dei Papi si scopre sempre più proiettata verso il futuro, anche grazie al nuovo parcheggio totalmente riqualificato di via Garbini.

Si è tenuta questa mattina, alla presenza dell’assessore ai lavori pubblici Laura Allegrini, il vice sindaco Enrico Contardo, il consigliere Gianluca Grancini e il sindaco Arena, l’inaugurazione ufficiale dell’area, che dispone di 76 posti auto (di cui 3 riservati ai disabili, uno per le donne in gravidanza e altri 9 per i motocicli), oltre che di una panchina decisamente all’avanguardia realizzata grazie alla collaborazione con Enel X.

La panchina è dotata di una postazione di ricarica per dispositivi mobili, ingresso usb, oltre che di un servizio wifi, è autosufficiente e funziona con il sole. Un progetto ambizioso, che include, all’interno dell’area parcheggio, anche 14 aiuole con 22 pioppi neri sterili, scelti come varietà che non rilascia polline.

Anche l’asfalto utilizzato è particolare, in quanto resta freddo in estate e non si ghiaccia in inverno. “Via Garbini è diventata una delle vie più commerciali di Viterbo – ha affermato il sindaco Arena – un parcheggio ben strutturato come questo sarà un ottimo servizio per i cittadini”.

La prossima settimana arriverà in via Garbini anche una colonnina, ideata da Enel X, che integra la ricarica di veicoli elettrici e che darà anche l’opportunità di dare messaggi da Comune alla cittadinanza mediante un display elettronico. I rappresentanti di Enel X presenti all’inaugurazione – Chiara Bronco, Mauro Mattonelli e Simone Serafini – hanno spiegato che si tratta della prima colonnina di questo tipo a livello nazionale, motivo di grande lustro per Viterbo.

E per il futuro ci sono anche altre novità. “Viterbo diventa città futuristica” – ha affermato l’assessore Allegrini – ma per ora non spoileriamo nulla”.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui