Viterbo, strade asfaltate dopo decenni. Il popolo non ci sta: “Lavoro fatto male. E i marciapiedi? E il verde?”

Lavori per le asfaltature stradali come in questi giorni non si vedevano da anni. Da ben prima dell'attuale Amministrazione. Eppure, qualcuno, ancora non ci sta...

380

Proseguono i lavori di asfaltatura delle strade nel Comune di Viterbo; l’Amministrazione Arena ha scosso una situazione che permaneva nell’immobilità da anni. Erano decenni che non si interveniva su determinate vie, Amministrazioni su Amministrazioni di ogni potere e colore si erano susseguite senza riuscire mai a compiere un lavoro sinergico ed efficiente come quello a cui stiamo assistendo in questi giorni.

La velocità con cui si sta procedendo è impressionante, la “logistica” che ha permesso di raggiungere risultati simili non trova eguali nel recente passato.
Un’organizzazione oggettivamente [e indiscutibilmente, se qualche asino ci volesse provare finendo per ragliare in solitudine nella sua stalla (come spesso capita oggigiorno)] da elogiare, a maggior ragione se si considera che tutto ciò avvenga dopo un anno di disastri (anche economici, anche per i Comuni) mondiali.

Eppure… qualcosa che non va, secondo alcuni, ancora c’è.
L’instancabile malcontento dei cittadini, pilotato ad hoc da una orripilante “”informazione“” a senso unico, sta emergendo più forte di prima. L’avanzamento (che dire di velocità impressionante è dire poco) non accontenta tutti, e molti, a gran voce, chiedono l’ “asfaltatura” dell’Amministrazione, le loro dimissioni. Mitici!

Le critiche, senza dubbio importanti, ma anche no, sono le più varie:

Uno degli arcisupermega imprenditoringegneri che si può permettere di condannare una ditta di cui non sa nulla e l’intero lavoro di essa perché “il direttore dei lavori è assente”

“Asfaltatura che non si può guardare!” (Riferiti a Via C. Cattaneo a neanche metà del lavoro)

“Non esistono solo le strade, ma anche i marciapiedi!” (Stesse persone che, giusto qualche mese fa, criticavano Arena per dedicarsi a marciapiedi e non a buche su strada)

“Asfaltiamo anche il verde, così non cresce più l’erba!” (Dall’uomo vicino a una fazione politica che, se al comando, ci avrebbe senz’altro fatto sentire sul soffice pratino di Wembley)

“Il direttore dei lavori è assente” (Da un astronomico esperto di organizzazione aziendale che manco Elon Musk)

Insomma, tutti ingegneri, geometri, ambientalisti e amministratori (dell’Università della Strada, si intende) che con ragione (si scherza) esprimono le proprio (dis)interessatissime (e disinteressantissime, se è permesso un neologismo) posizioni su fondamenta assolutamente quanto discutibilmente solide.

Il prossimo passo, per Arena, è finire di livellare Via Cattaneo come previsto, continuare con strade e marciapiedi come sempre ha fatto, affidare i lavori a ditte competenti come in questo caso, e finire di tagliare l’erba alta come di consueto nelle ultime settimane.

Ma state sicuri che tanto, anche alla fine, qualcuno avrà da ridire.

E magari verrà firmata una nuova petizione per far cadere l’unica Amministrazione che ha asfaltato tutte queste strade dopo decenni.

Magari perché ci si dimentica di aggiustare una fontanella.
Magari la stessa fontanella fuori uso da 4 amministrazioni.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui