Viterbo, “volano” insulti in Consiglio comunale sul Piano dei Lavori Pubblici

Fa discutere la delibera con gli interventi da realizzare nel triennio per la città di Viterbo

232
consiglio comunale viterbo

Il Piano sui Lavori Pubblici di Viterbo per il triennio 2019-2021 di certo non ha messo tutti d’accordo a Palazzo dei Priori. Anzi, mentre se ne parlava ieri pomeriggio, sono letteralmente volati insulti tra i consiglieri comunali di maggioranza e opposizione.

A iniziare il dibattito – che minuto dopo minuto si è infuocato sempre di più – sono state le consigliere di minoranza Chiara Frontini e Luisa Ciambella, che hanno “rimproverato” all’assessore ai Lavori Pubblici Laura Allegrini di non aver esplicitato in maniera esatta quali interventi per la città – tra i numerosi inseriti nel Piano triennale – sarebbe stato possibile realizzare concretamente nei tempi stabiliti.

Il “consiglio” rivolto dalla Ciambella all’assessore – e a tutta la maggioranza – era quello di rivedere la delibera contenente gli interventi da portare a termine nei tre anni, per presentarla dopo un paio di settimane revisionata.

“Che fretta c’è? Non perdete mica i finanziamenti!”, ha detto la consigliera Ciambella all’assessore Allegrini. In realtà, però, una certa urgenza di votare il documento c’era eccome. In esso compaiono, infatti, 360mila euro da utilizzare per rimettere a posto la scuola di primo grado Pio Fedi. “Se non approviamo subito la delibera da inserire nel Piano dei Lavori – ha risposto la Allegrini – rischiamo di perdere il finanziamento del Miur”.

Dopo questo “chiarimento” tra le due parti – supportato anche dai pareri dei tecnici – il dibattito in Sala d’Ercole non si è affatto raffreddato. Impossibile non notare l’acceso scambio di “opinioni” seguito subito dopo, tra i consiglieri Luigi Maria Buzzi (Fratelli d’Italia) e Chiara Frontini, che riconosceva, in ambito di lavori pubblici, una atteggiamento poco risolutivo nella maggioranza. Durante il dibattito, tra i gruppi si è ascoltato, in sottofondo, più di un “sei ridicolo!”, “ridicola!”.

Alla fine dei giochi, la delibera del Piano triennale con l’elenco degli interventi è stata votata e approvata, nonostante i tentativi di resistenza da parte dei consiglieri di minoranza.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui