Vitorchiano, conclusa la 5° edizione del concorso “Il mio paese lo vedo così” della scuola secondaria di primo grado Pio Fedi

85

Si è conclusa la 5° edizione del Concorso “Il mio paese lo vedo così” promosso della Scuola secondaria di Primo Grado dell’Istituto Comprensivo “Pio Fedi” di Vitorchiano, sotto l’attenta e appassionata guida della Professoressa Ornella Mei, docente nella disciplina di Arte e Immagine. I partecipanti sono stati tutti gli alunni e le alunne delle classi 1A, 1B,
1C, 2A, 2B, 2C, 3A e 3B che li ha visti impegnati nella realizzazione dell’elaborato artistico, nella giornata del 25 maggio u.s., dalle ore 9:15 alle ore 13:30, disponendosi ordinatamente, ligi alle regole Covid-19, nelle vie del pittoresco centro storico del paese. L’obiettivo è stato quello di ispirarsi ad un particolare come una finestra, un lampione, un edificio, un portone, una fontana e di riprodurlo utilizzando la loro preferita tecnica artistica. Le loro creazioni sono state inviate al Giudice del Concorso, la Dr.ssa Miriam Paternoster: un’insegnante di Arte e Immagine che ha frequentato l’Accademia di Belle Arti a Venezia, valente restauratrice specializzata alla Scuola Nazionale di Restauro dell’Opificio delle Pietre Dure di Firenze, ha vissuto in Etiopia e Tanzania lavorando con le donne tanzaniane nella produzione di batik. Ha insegnato agli studenti di varie scuole nel Regno Unito utilizzando nuovi metodi e, dal 2008, gestisce il sito www.arteascuola.com, un blog seguitissimo da migliaia di studenti e insegnanti di tutto il mondo, blog classificato tra
i migliori website di educazione artistica internazionale, il cui scopo è incontrare studenti, insegnanti e appassionati di tutto il mondo e promuovere la creatività. Nel suo blog si possono ammirare innumerevoli creazioni e vedere lezioni ideate per la scuola, condividere esperienze educative e di tecniche ed è fruibile in lingua inglese e lingua italiana.
È stato un grande onore che la Dr.ssa Miriam Paternoster abbia potuto visionare e selezionare le opere realizzate dai nostri studenti e le sue parole hanno suscitato grande emozione “Mi sono davvero divertita e mi sono riempita gli occhi di bellezza. Quando mi è stato chiesto di fare la giuria al vostro concorso mi sono sentita molto onorata, ne avevo già sentito parlare perché tra gli insegnanti di arte in Italia questo concorso gode di una certa popolarità. Osservare le vostre opere è stata una sorpresa e una gioia per gli occhi, ho trovato moltissime abilità, talenti, conoscenza delle tecniche artistiche e altissima creatività. Mi ha entusiasmato molto la vostra capacità di interpretare la realtà, di vedere
quello che avete di fronte per disegnarlo e dipingerlo in modi personalissimi, con grande libertà creativa e tecnica, con straordinaria consapevolezza nella scelta dei colori, degli scorci e delle composizioni. Scegliere è stato molto difficile per me, perché tutti avreste meritato un premio, ognuno dei vostri disegni ha davvero qualcosa di originale, la vostra
impronta, il vostro segno unico e irripetibile. Grazie alla vostra fantastica prof. Ornella Mei e grazie a voi per aver portato arte e colore nelle mie giornate e nelle vie del vostro paese. Continuate a portare avanti questa meravigliosa iniziativa e a riempire di Bellezza le vostre vite.”

Il lavoro svolto dai ragazzi è frutto dell’assidua dedizione della Prof.ssa Mei che ha stimolato l’estro e la voglia di sperimentare nei suoi alunni, motivandoli a dare il meglio di loro stessi e conducendoli a scoprire doni che non immaginavano di avere. Ogni disegno prende vita da un pensiero, da un’emozione, da un’idea, da un desiderio di comunicare qualcosa di sé agli altri e, quindi, ogni disegno ha in sé una particolare magia che lo rende Speciale e
Inimitabile, come sono le nostre ragazze e ragazzi.
I vincitori del Concorso sono: 1° Premio – Aurora (1C), Giulia (2B), Emma (3B), 2° Premio – Giulia (1B), Letizia (2A), Gabriele P. (3A), 3° Premio – Leonardo (1A), Sofia (2B), Denise (3B). I partecipanti premiati con le Menzioni Speciali sono: Tommaso (1C), Elisa C. (1C), Ludovica (2A), Vanessa (2A), Navin (3B), Flavia (3B), Biagio (3A).
I vincitori hanno ricevuto in premio strumenti tecnologici, zainetti, album da disegno, colori e pennelli, che sono stati offerti dall’A.Ge. Vitorchiano (Associazione Genitori) e Centro di Ricerca & Formazione Don Lorenzo Milani e Scuola di Barbiana che, fin dalla Prima Edizione, sostengono tutti i progetti e le iniziative intraprese e promosse dalle Scuole
dell’Infanzia, Primaria e Secondaria di I Grado di Vitorchiano, grazie alle raccolte fondi effettuate durante l’anno.

La cultura nasce dalla creatività e dall’immaginazione, dal desiderio di osservare il bello e di riprodurne le forme, i suoni e i colori, e poi le molteplici variazioni e le assonanze con l’anima stessa del mondo che ci circonda e l’animo umano tende a ricreare in se stesso e attorno a sé una nuova e rutilante serie di immagini, suoni e configurazioni.
Spesso la tecnologia ha un ruolo distraente nel proporsi ai giovani, tende a pilotarne le attenzioni, a estraniarli dalle emozioni più profonde e coinvolgenti, per soddisfare sensazioni brevi, intense e talora violente. Generalmente, il sentimento dell’uomo si volge prima o poi verso livelli di attenzione più elevati, ma sta alla società civile sollecitare
adeguatamente una disponibilità spirituale più precoce e profonda nei suoi giovani. Quindi, nostra cura è accrescere le potenzialità, sia in noi che nelle giovani creature che da noi adulti dipendono, non solo per un sostegno materiale ma per una più completa realizzazione morale ed esistenziale.
La semplicità delle piccole cose, la spontaneità, la fantasia, il provare senza aver paura di sbagliare danno ai ragazzi la serenità di potersi esprimere liberamente e la consapevolezza di essere considerati per la loro unicità. L’arte, in tutto questo ha un valore immenso e qualificante.
Un sentito ringraziamento alla D.S. Dott.ssa Claudia Prosperoni, al Collegio dei Docenti, ai Collaboratori Scolastici, al Sindaco di Vitorchiano, Dr. Ruggero Grassotti, al Parroco Don Gualberto Pirri e, soprattutto, ai nostri giovani studenti e studentesse. Arrivederci alla prossima edizione del Concorso “Il mio paese lo vedo così”!

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui