“Zitta tro..”. Agghiaccianti particolari nell’ordinanza del gip sul presunto stupro di gruppo

Secondo il giudice per le indagini preliminari le immagini ritraggono la vittima inerme, nuda, sdraiata sul pavimento in posizione fetale.

480
old manners

“Zitta troia!”.

Si conclude tra gli insulti lo stupro di oltre tre ore nel pub Old Manners di piazza Sallupara ai danni di una  trentaseienne da parte di due giovani esponenti di Casapound, accusati di violenza sessuale di gruppo.

Licci e Chiricozzi hanno costretto la donna con minacce, schiaffi e pugni ad un’agonia interminabile, cristallizzata nell’ordinanza del gip Rita Cialone: “Nella visione dei filmati, immagini di reiterati amplessi, posti in essere congiuntamente dagli indagati, con atteggiamento sprezzante e beffardo, intercalato da insulti e minacce, mentre le vittima versava in uno stato di semicoscienza, emettendo solo flebili lamenti, culminati nella richiesta, con voce sfinita, di porre fine alle violenze».

La ragazza, avrebbe tentato di fermarli. Ma la sua iniziale resistenza si sarebbe infranta contro un pugno in faccia. Dopo lo svenimento della donna, i due l’hanno spogliata, avrebbero iniziato a stuprarla, mentre lei -continua l’ordinanza – «si trovava in un evidente stato confusionale, ai limiti dell’incoscienza, conseguente sia all’aggressione subita che allo stordimento connesso all’abuso di alcol e ansiolitici».

Le immagini ritraggono la vittima inerme, nuda, sdraiata sul pavimento in posizione fetale, con una mano sulla bocca.

«Si vede la vittima nuda e incosciente», scrive il gip, mentre Chiricozzi dietro di lei fa il segno delle corna «e scuote la testa in segno di sbeffeggiamento». La 36enne, nel video di 7 minuti, viene colpita, violentata a turno e violentata anche con oggetti. Mentre i due bestemmiano e ridono. «Oh t’ammazzo, hai capito?», le ripetono.

Poi controllano il telefono per accertarsi della nitidezza delle immagini.  Una preoccupazione che fa dire a Licci: «Oh non si vede gnente». Poi, cambia angolazione e ricomincia, prima a riprendere la scena, poi a violentare la ragazza.

Tutto si sarebbe svolto nel seminterrato del pub per più di 3 ore.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui